Aveva chiesto asilo politico

Clandestino marocchino litiga con un connazionale a Malpensa e lo accoltella

Era già stato arrestato nel marzo 2014 per lesioni gravi ai danni di un cittadino del Bangladesh, che come lui chiedeva soldi ai passeggeri per portare i carrelli

Redazione
Clandestino marocchino litiga con un connazionale a lo accoltella allo scalo di Malpensa

Foto ANSA

Gli investigatori della Polaria dell'aeroporto di Malpensa hanno denunciato un pregiudicato marocchino di 30 anni accusato di aver accoltellato martedì mattina nei pressi della stazione ferroviaria del Terminal 1 dello scalo varesino un suo conoscente e connazionale 27enne al culmine di una lite.

Il 30enne era stato arrestato nel marzo 2014 dagli stessi agenti per lesioni gravi ai danni di un cittadino del Bangladesh che come lui procacciava i carrelli ai passeggeri offrendo servizio di facchinaggio. Dopo essere stato trovato a terra con ferite da taglio al braccio e al fianco sinistro, l'uomo aggredito ieri era stato trasferito d'urgenza all'ospedale "Sant'Antonio Abate" di Gallarate dove era stato sottoposto ad intervento chirurgico a causa di una lesione al tendine.

I poliziotti hanno ricostruito la dinamica dell'aggressione e individuato il pregiudicato grazie alle immagini dell'impianto di videosorveglianza e alle testimonianze raccolte. Agli investigatori, l'indagato ha riferito di aver litigato per motivi personali con la vittima, con la quale in passato aveva già avuto degli screzi. Versione questa sulla quale sono in corso accertamenti.

Sempre secondo quanto riferito dalla polizia, il 30enne era stato scarcerato nell'agosto 2014 e accompagnato con provvedimento del Questore di Varese al Cie di Bari in attesa di espulsione. Qui però aveva presentato istanza di asilo politico che recentemente gli è stata negata.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU