Dalla Le Pen a Farage

Nel resto d'Europa, i populisti esultano per la sconfitta subita da Matteo Renzi

Possibile effetto domino per le elezioni del 2017 in Olanda, Francia e Germania. Pesantissima batosta anche per la troika europea, che si sta leccando le ferite

Redazione
Nel resto d'Europa, i populisti esultano per le dimissioni di Matteo Renzi

Renzi anuncia le dimissioni. Foto ANSA

La sconfitta e le dimissioni di Matteo Renzi aprono un nuovo scenario in Europa, che conferma l'avanzata dei populisti. Il risultato che esce dalle urne, con la vittoria travolgente del No alle riforme costituzionali, mette paura agli europeisti convinti, ai difensori dell'Unione com'è stata fino ad oggi che ora - dopo la Brexit, il trionfo di Trump negli Usa e il voto dell'Italia - guardano con preoccupazione ad un possibile effetto domino per le elezioni del 2017 in Olanda, Francia e Germania, mentre l'onda lunga della pesantissima sconfitta del dimissionario Renzi, che è stato bocciato da un plebiscito popolare, potrebbe investire tutta l'Eurozona.

Fin dai primi exit poll italiani, rimbalzati in tempo reale sui media di tutto il mondo, lo slancio europeista si è andato man mano afflosciando, lasciando spazio all'esultanza dei populisti, con in testa Marine Le Pen che ha subito twittato: "Bravo al nostro amico Matteo Salvini per questa vittoria del No. Gli italiani hanno ripudiato l'Ue e Renzi. Bisogna ascoltare questa sete di libertà delle nazioni e di autodifesa!", seguita a ruota dal britannico pro Brexit Nigel Farage: "Questo voto ha l'aria di essere più sull'Euro che sulla riforma costituzionale". L'avanzata populista prosegue, mentre i difensori della troika europea si leccano le ferite.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"

Muslim ban, Trump ce l'ha fatta
Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad
l'isis contro il figlio di William e Kate

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU