la procura di venezia apre un fascicolo

Cona, 15 i capi della rivolta. E intanto arriva la Digos

Investigatori al lavoro per individuare se all'interno del Cpa ci siano 'fazioni' ben precise, tra cui potrebbero esserci dei sobillatori, ma anche in chiave antiterrorismo

Redazione
Cona, 15 i capi della rivolta. E intanto arriva la Digos

Foto ANSA

La Giustizia si è mossa, perché danneggiamento, violenza privata, sequestro di persona sono i tre capi di imputazione che rischiano di pesare come un macigno sulle teste dei capi rivolta – 15 quelli identificati come tali – che a Cona hanno scatenato la notte di terrore. Sembrava che i migranti dovessero farla tutti franca, dopo che per ragioni di ordine pubblico cento erano stati immediatamente trasferiti a Bologna e “stemperati” nei centri d'accoglienza dell'Emilia Romagna.

Ora si apprende che la Procura della Repubblica di Venezia vuole fare luce per chiarire se, e soprattutto da chi, siano stati commessi reati durante quelle ore febbrili. Solo che, se venisse provato che i sospettati sono il gruppo di ivoriani su cui si stanno concentrando le indagini, il rimpatrio rischia di essere difficile, se non addirittura impossibile, non esistendo al momento non esiste un accordo tra l’Italia e la Costa d’Avorio per il rientro nel cuore del continente africano dei non aventi diritto all’asilo.


I magistrati non hanno nascosto che l’attività d’indagine non è semplice, tenuto conto che la prima fase della rivolta si è svolta di notte, in presenza di un gran numero di persone, in una situazione che da un momento all’altro sarebbe potuta esplodere. Della criticità di Cona, denunciata da oltre un anno dalla Lega e sulla quale il Governo Renziloni ha sempre fatto orecchie da mercante, si è reso conto anche il parlamentare Nicola Fratoianni, esponente di quella Sinistra Italiana solitemente pro-accoglienza, che recatosi al Cie ha commentato a caldo: "Cona era e resta una bomba ad orologeria; è un centro
concentrazionario dove sono ammassati 1.400 corpi, in un posto isolato e catapultato in una micro comunità locale".

In campo è scesa intanto anche la Digos per individuare se all'interno del Cpa ci siano 'fazioni' ben precise, tra cui potrebbero esserci dei sobillatori, ma anche in chiave antiterrorismo. Per garantire la sicurezza attorno al Cpa di Cona è stato istituito un servizio di controllo a carico di varie forze dell'ordine giorno e notte.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Sicilia, Musumeci al 42%. La Sinistra si mangia le mani
il candidato di centrodestra vola nei sondaggi

Sicilia, Musumeci al 42%. La Sinistra si mangia le mani

Latina, sorprende ladro, spara e ne uccide uno
Avvocato esplode 8 colpi di pistola

Latina: sorprende ladro, spara e ne uccide uno

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"
un agente svela cosa c'è dietro gli sbarchi dalla tunisia

Immigrati, la lettera del poliziotto ad un giornale: "Ma questa è un'invasione"

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano
da tempo i cittadini dicono no al ghetto dei clandestini

Scoppia la lite nel suk di Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU