cornuti e mazziati

Maestre diplomate a rischio licenziamento. Il ministro Fedeli le scarica: "Non fate ricorsi"

Il ministro all'Istruzione che ha mentito sulla laurea dà la batosta definitiva a chi rischia il posto

Redazione
Maestre diplomate a rischio licenziamento. Il ministro Fedeli le scarica: "Non fate ricorsi"

Migliaia di maestre rischiano di perdere il posto per una sentenza del Consiglio di Stato, secondo la quale i diplomati magistrali antecedenti all'anno 2001/2002 non hanno diritto all'abilitazione e ad essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento. In sostanza, chi è diventato insegnante di ruolo con il diploma rischia di essere licenziato ed essere riassunto come precario. Chi si aspettava una difesa "d'ufficio" da parte del governo si sbagliava.

Il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli in un'intervista al Qn ha detto che l'obiettivo è evitare continui contenziosi: "A furia di usare ricorsi anziche' l'applicazione delle legge", dice Fedeli, "si creano situazioni di difficoltà per la scuola, per la continuità didattica, quindi per gli studenti, per le famiglie e anche per le singole persone". "Bisogna saper leggere bene la sentenza del Consiglio di Stato, la decisione non ha effetti immediati sulle situazioni soggettive dei diplomati magistrali", spiega.


"Il Consiglio di Stato è intervenuto per assicurare che i giudici interpretino la normativa in modo uniforme visto che in passato ci sono state sentenze con orientamenti differenti". "In assenza dei nuovi giudizi di merito che prima o poi arriveranno come ministero abbiamo chiesto all'Avvocatura generale dello Stato una interpretazione corretta della sentenza".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”
Dopo il boicottaggio dei “neo-comunisti” a Pordenone…

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”
Dopo il boicottaggio dei “neo-comunisti” a Pordenone…

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU