immigrazione inutile

Clandestino da due anni con precedenti ruba la bici a ragazza investita da auto

Inseguito da un amico della povera vittima viene fermato e denunciato. Girava tranquillo nonostante una sfilza di precedenti penali

Redazione
Clandestino da due anni con precedenti ruba la bici a ragazza investita da auto

Foto ANSA

Lei, una 23enne vicentina viene investita da un auto, lui, un 24enne clandestino, senza ritegno le ruba la bici mentre viene trasportata in Ospedale.

È successo a fine maggio, a Vicenza, ma della notizia se ne è saputo solamente ieri. La ragazza stava percorrendo una strada cittadina con la sua bicicletta elettrica, quando è stata coinvolta in un incidente stradale, con qualche contusione ma per fortuna senza conseguenze gravi.

La ragazza, subito soccorsa, è stata trasportata all'ospedale San Bortolo, e la sua bicicletta chiusa con un lucchetto ad una colonnina. Qualcuno, nel frattempo, ha assistito a tutta la scena, e in maniera ignobile, non appena la scena dell'incidente è tornata alla normalità si è affrettato ad impossessarsi del mezzo elettrico.

La stessa bici, nella tarda serata, è stata però riconosciuta da un amico della ragazza, un 18enne pure residente che in città, che ha subito allertato il 113 e nel frattempo ha seguito quello straniero di colore che la stava usando, comunicando agli agenti i vari spostamenti del ciclista. Arrivato nel centralissimo corso Palladio, è stato prontamente fermato dalla volante della polizia.

Il ladro è risultato poi essere un immigrato nigeriano di 24 anni, che non ha dato spiegazioni sul possesso della bici, e nei suoi confronti è scattata subito una denuncia per ricettazione.

Dagli accertamenti successivi è risultato essere un richiedente asilo, sbarcato in Italia qualche anno fa e dimorante nel padovano. Lo straniero di fatto è un clandestino, visto che aveva presentato richiesta di asilo politico ma non ha mai ritirato il permesso di soggiorno, ancora fermo nella città del Santo. La sua posizione è ora al vaglio della Questura di Vicenza, visto che l'immigrato clandestino vanta una sfilza incredibile di precedenti penali.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU