la protesta di Nicola Molteni

"Francia e Spagna ci ridono in faccia mentre l'invasione continua"

Il deputato leghista aggiunge: "La via da seguire è quella di Austria e Svizzera, ossia di difendere i confini, rafforzare i controlli, chiudere i porti e attuare immediatamente sia il blocco navale che i respingimenti assistiti"

Ismaele Rognoni
"Francia e Spagna ci ridono in faccia mentre l'invasione continua"

Foto antena3.com

"Francia e Spagna ci ridono in faccia, l'Europa finge di ascoltarci e intanto l'invasione continua. In questi giorni abbiamo avuto l'ennesima conferma che quest'Europa, che stanzia 35 milioni per l'accoglienza a fronte dei 4.6 miliardi utilizzati dal governo per alimentare il business dell'accoglienza, non è la soluzione ma il problema".
Lo afferma in una nota Nicola Molteni vicepresidente dei deputati della Lega Nord.

"Renzi, Gentiloni, Alfano, Boldrini dovrebbero capire - aggiunge - che la via da seguire è quella di Austria e Svizzera: difendere i confini, rafforzare i controlli, chiudere i porti e attuare immediatamente sia il blocco navale che i respingimenti assistiti. Da tempo la Lega chiede di modificare i trattati di Dublino e Schengen che condannano il nostro paese ad essere il centro profughi d'Europa".

"Il fenomeno dei flussi va gestito al di là del Mediterraneo e non qui da noi - precisa Molteni - i governi di sinistra degli ultimi 4 anni, invece, sono stati responsabili e complici di questa invasione di massa: 600.000 finti profughi sbarcati, andati a prendere sulle coste libiche. Un caos aggravato dal fallimento dei ricollocamenti a causa dell'incapacità del governo di sinistra e di una Europa filo immigrazionista e filo islamista".

"I soldi vengano usati per i rimpatri, per stilare una lista di paesi sicuri, siglare accordi di riammissione e utilizzare i Cie per le espulsioni forzate e non per arricchire i burocrati europei", conclude.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta
accusato di aver violato le norme antiriciclaggio

Sbaglia l'assegno per il funerale del nonno, lo Stato lo maximulta


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU