Minacce e "combine" in Calabria

"La ‘Ndrangheta utilizza il calcio come strumento di consenso"

Indagine dei Carabinieri sulla strana ascesa della Laureanese, che secondo l'accusa sarebbe controllata da una cosca locale. Quella volta che la squadra trionfò 6-0. E quella volta che gli avversari non scesero in campo per il secondo tempo

Redazione
"La ‘Ndrangheta utilizza il calcio come strumento di consenso"

La ‘Ndrangheta utilizza il calcio come strumento di consenso in Calabria. E naturalmente trucca le partite. L’ultima inchiesta in ordine temporale riguarda due "combine" contestate a una cosca Laureana, orchestrate a favore della società calcistica "Polisportiva Laureanese", secondo quanto emerso nell'ambito dell'operazione "Lex" dei Carabinieri che ha portato al fermo di 41 persone.

I militari e in particolare il maggiore Francesco Cinnirella hanno spiegato come la cosca Lamari di Laureana di Borrello avrebbe tentato di acquisire consenso sociale attraverso il controllo della squadra di calcio cittadina, protagonista negli ultimi due anni di una notevole escalation di risultati. Gli incontri contestati si sono svolti nel 2015. Il primo episodio riguarda una partita contro l'Aprigliano, squadra del Cosentino. Nella gara d'andata, ad Aprigliano, uno dei Lamari, che ricopre un ruolo nella dirigenza della Polisportiva, era stato schiaffeggiato durante una rissa in campo da alcuni ultras della squadra di casa. Occorreva dunque “rimediare” allo sgarro. E farlo con metodologie “tipiche” di un certo modo di ragionare.

E così, data la "gravita'" del gesto, la Laureanese fu fatta trionfare per 6-0 nella gara di ritorno, secondo quanto ha spiegato il maggiore. L'altro episodio sotto accusa riguarda contro un match contro una formazione di Lamezia Terme, il Fronti, che non si sarebbe presentata in campo nel secondo tempo in seguito alle minacce ricevute.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU