L'ACCAMPAMENTO STRANIERO

L'invasione di Parigi: duemila immigrati occupano una zona della Capitale

Centinaia di stranieri si sono accampati con le loro tende ai 4 angoli di Place de Stalingrad, nel nord di Parigi. Ovunque regna il fetore degli escrementi e la sporcizia. I residenti non ne possono più

Francesco Vozza
L'invasione di Parigi: duemila immigrati occupano una zona della Capitale

Siamo a Place de Stalingrad, nel nord di Parigi: qui ormai da mesi più di duemila immigrati hanno preso possesso della zona, accampandosi con delle tende. E i loro numeri aumentano. Infatti, dopo lo sgombero della tendopoli di Calais, dove si erano stabiliti migliaia e migliaia di stranieri che volevano passare in Gran Bretagna, alcuni di questi ultimi si sono diretti proprio verso Parigi ad ingrossare le fila dei migranti di Place de Stalingrad. Ed ora l'accampamento è diventato talmente grande che si è suddiviso in quattro punti, ognuno dei quali raggruppa i membri di una particolare etnia: ci sono gli eritrei e gli etiopi, i sudanesi, gli afgani e i pakistani. Ovunque regna il fetore degli escrementi lasciati a marcire per terra e la situazione è diventata talmente insostenibile che persino l'accogliente sindaca socialista, Anne Hidalgo, vorrebbe farli andar via di lì, creando un supercentro di accoglienza attrezzato per migliaia di migranti.

Intanto, però, la tensione a Place de Stalingrad cresce e nei giorni scorsi la polizia ha effettuato l'arresto di 30 persone presenti nell'accampamento. I residenti e i commercianti della zona non ne possono più: "Questa situazione non è più sopportabile. Ho perso il 50% dei miei affari da quando queste persone vivono qui", racconta un negoziante. Ma non è il solo ad essere esasperato per ciò che sta succedendo: "Cerco di passare di qui il meno possibile, c’è puzza di escrementi, è disgustoso, fanno pipì dappertutto. Ci sono delle persone che gli forniscono del cibo, è naturale che si ammassino tutti qui", a parlare stavolta è una donna che abita proprio davanti la tendopoli dei migranti. L'accusa della signora è rivolta ad alcuni volontari che vengono qui a portare beni di prima necessità agli stranieri, consentendo loro di poter continuare a bivaccare nella zona. Ma al di là di chi sia la colpa di questo caos, il risultato non cambia: il nord della Capitale è occupato da migliaia di clandestini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Che tranvata per Frau Merkel: la Cdu crolla sotto i colpi della Spd. Affermazione dei populisti
elezioni in bassa sassonia: Affermazione dei populisti

Che tranvata per Frau Merkel: crolla sotto i colpi della Spd


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU