non a caso si chiama...don prodi

Bologna, prete buonista vuole gli immigrati in parrocchia. Ma diamoglieli!

L'appello del don: "Le parrocchie di Bologna accolgano i migranti ospiti dell'Hub di via Mattei, visitato da Papa Francesco poco più di un mese fa"

Redazione
Bologna, il prete buonista vuole gli immigrati in parrocchia

Nella prima Giornata mondiale dei poveri, domenica 19 novembre, le parrocchie di Bologna accolgano i migranti ospiti dell'Hub di via Mattei, visitato da Papa Francesco poco più di un mese fa. "Vorremmo condividere un tratto di strada con gli ospiti dell'Hub, dove vivono quasi 500 fratelli appena arrivati in Italia", scrive 'Bologna sette', il supplemento settimanale di Avvenire curato dall'Arcidiocesi guidata da monsignor Matteo Zuppi. Per informazioni e per confermare la propria disponibilità il referente dell'iniziativa è don Matteo Prodi, nipote dell'ex premier Romano.

"Il Papa ha chiamato i migranti 'lottatori di speranza' e potessimo diventarlo tutti noi bolognesi!", scrive Bologna Sette. L'appuntamento è alle 9.30 nella chiesa di San Giacomo della Croce del Biacco, dove ogni parrocchia conoscerà i propri ospiti: in ogni chiesa si celebrerà insieme la Messa e si condividerà la mensa, poi gli ospiti saranno riportati all'Hub. La Curia prevede circa dieci persone a comunità. Li vogliono in parrocchia? Bene, mandateglieli!

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Il prete amico della Boldrini? Finì in galera per spaccio
Aquarius torna in mare a caccia di clandestini
sarà unica imbarcazione umanitaria attiva

Aquarius torna in mare in cerca di immigrati

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU