zitti zitti quatti quatti

Sardegna: clandestini algerini sbarcano e si danno alla fuga. Fermati

Otto sono stati rintracciati dai carabinieri in località Is Pillonis, gli altri sei a Is Pigas. Coinvolti anche militari spagnoli

Redazione
Sardegna: clandestini algerini sbarcano e si danno alla fuga. Fermati

Ancora sbarchi di migranti nel Sulcis tra lunedì sera e martedì mattina. Complessivamente sono arrivati in Sardegna 57 persone, tutte presumibilmente di nazionalità algerina. Nella tarda serata 14 sono sbarcati a Porto Pino e si sono divisi in due gruppi: otto sono stati rintracciati dai carabinieri in località Is Pillonis, gli altri sei a Is Pigas. Lo sbarco sarebbe avvenuto alle 19 e poi i migranti si sono divisi e allontanati a piedi ma sono stati visti da alcuni passanti che hanno chiamato il 112.


Il secondo sbarco, all'interno del poligono di Capo Teulada, a Cala Zafferano dove sono arrivati altri 19 migranti, avvistati dai militari impegnati in esercitazioni. I 19 sono stati bloccati dalla polizia militare di Capo Teulada e dai colleghi del Primo Reggimento Corazzato. I carabinieri della Compagnia di Carbonia sono intervenuti anche nel corso della notte tra lunedì e martedì, alle 4,45, per un altro sbarco di 19 giovani sedicenti algerini. Tutti sono in buone condizioni fisiche, zainetto in spalla con il cambio d'abiti ed effetti personali e con denaro contante, alcuni fino a 200 euro. Dopo i primi accertamenti sono stati portati tutti nel centro di accoglienza di Assemini.


Un ulteriore arrivo di stranieri sulle coste del Sulcis martedì mattina alle 5 sulla spiaggia di Porto Pino
dove ne sono arrivati altri 24. Dopo le visite mediche e le operazioni di identificazione, i migranti sono stati trasferiti ad Assemini (Cagliari) e nei vari centri di accoglienza.


15 circa sono stati segnalati, ancora una volta all'interno del poligono militare di Teulada, da militari spagnoli impegnati dell'esercitazione anfibia "Emerald Move 2016" assieme a militari di diverse nazioni. Tutti sono stati presi in consegna dai carabinieri della compagnia di Carbonia per poi essere trasferiti nei centri di accoglienza.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU