PROFESSORONI PENTITI

Hanno creato l'Euro, ma ora ci ripensano: "Ha dato potere alla Germania"

Da Prodi a Ciampi, passando per premi Nobel ed importanti economisti a livello internazionale, sono tantissimi gli "inventori" dell'Euro amaramente pentitisi della loro stessa creazione

Francesco Vozza
Hanno creato l'Euro, ma ora ci ripensano: "Ha dato potere alla Germania"

Prodi, Ciampi, Fassina, premi Nobel ed economisti di fama internazionale: quelli che in origine erano stati i grandi sostenitori dell'Euro, oggi, invece, rinnegano con forza la loro stessa creatura, motivando spesso questa nuova posizione col fatto che la moneta unica abbia aumentato i dislivelli economici tra gli Stati ed abbia accresciuto enormemente il potere della Germania. Per la verità, molti di loro continuano a suggerire di restare nell'area Euro, ma modificando in modo netto le politiche economiche.

Romano Prodi, in particolare, colui che ha fatto entrare l'Italia nella moneta unica, promettendo che con l'Euro avremmo lavorato "un giorno di meno guadagnando come lavorando un giorno in più", oggi, invece, spera in "un asse tra Francia, Italia e Spagna, capace di condizionare i tedeschi e imporre una diversa politica economica". Un cambio di direzione notevole, che denota innegabilmente che il progetto economico dell'Unione Europea sia sostanzialmente fallito: infatti, se persino i suoi ideatori si sono ricreduti, vuol dire che qualcosa è andato davvero storto. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU