C'è chi si difende

Dal confine ungherese non si passa: 119 clandestini respinti nel fine settimana

Il governo magiaro ha reso noto che il numero di chi tenta di entrare illegalmente è in costante calo, grazie a controlli che non lasciano scampo

Redazione
Dal confine ungherese non si passa: 119 clandestini respinti solo nel fine settimana

Controlli al confine serbo-ungherese. Da ripost.hu

In attesa di poter dar voce agli elettori col referendum del 2 ottobre sulle quote europee di immigrati, il governo ungherese ha reso noto lunedì 5 settembre che sono 119 coloro che sono stati respinti nel fine settimana tra venerdì 2 e domenica 4 dopo aver tentato senza successo di entrare illegalmente. Solo lungo lungo il confine serbo-ungherese venerdì sono state fermate 7 persone, sabato 76 e domenica 34. Tutti sono stati bloccati e rispediti al di là della barriera da agenti di polizia che svolgono i controlli insieme all'esercito.

In base alle nuove regole entrate in vigore il 5 luglio, tutti i clandestini intercettati in una fascia di otto chilometri dal confine vengono immediatamente rimandati dall'altra parte, scortati dalla polizia attraverso il varco più vicino. Coloro che invece sono sospettati di gestire il traffico di esseri umani oppure di aver danneggiato le barriere per poter transitare attraverso la frontiera, vengono arrestati e subiscono un procedimento penale, rischiando fino a cinque anni di detenzione in base a una legge approvata nel 2015.

La scorsa settimana, nella regione di confine serbo-ungherese sono state arrestate 271 persone mentre nella settimana precedente, quella dal 22 al 28 agosto, il numero di coloro che sono stati respinti era di 485. Il numero di chi tenta di entrare illegalmente in Ungheria è in costante calo, grazie a controlli che non lasciano scampo e a norme applicate in modo assolutamente rigoroso. Il governo di Viktor Orbán, forte del consenso popolare, va avanti per la sua strada e non si cura delle accuse provenienti dalla troika di Bruxelles.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate
Dati choc dell'università Milano-Bicocca. Il maggior numero tra le egiziane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate

Gli sms per il terremoto? Sperperati in opere inutili
la denuncia del sindaco di amatrice

Gli sms per il terremoto? Sperperati in opere inutili

Petizione contro Il Moretto: il nome è razzista


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU