il ritorno della guerra fredda

Navi cinesi sconfinano in Giappone

Tokyo fa sapere che "non potrà mai accettare attività da parte di navi ufficiali cinesi vicino alle isole Senkaku, perché questo farà immediatamente inasprire la situazione e crescere le tensioni nell'area"

Alfredo Lissoni
Navi cinesi sconfinano in Giappone

Foto BBC.com

Circa 230 pescherecci cinesi, scortati da sei navi della Guardia costiera tre delle quali apparentemente armate, sono stati avvistati nei pressi delle isole contese nel Mar cinese orientale. L'ha reso noto sabato il ministero degli Esteri giapponese. Cina e Giappone rivendicano entrambi la sovranità sulle piccole isole Senkaku (Diaoyu per i cinesi). Dopo aver individuato le imbarcazioni della Guardia costiera cinese, il ministero degli Esteri di Tokyo ha presentato una forte protesta presso l'Ambasciata cinese in Giappone e attraverso la propria ambasciata a Pechino, chiedendo che le navi lascino immediatamente e "non entri mai più nelle acque territoriali giapponesi", si legge in un comunicato.

"Il Giappone non potrà mai accettare attività da parte di navi ufficiali cinesi vicino alle isole Senkaku, perché questo farà immediatamente inasprire la situazione e crescere le tensioni nell'area", si legge ancora nel comunicato. Già venerdì il viceministro degli Esteri giapponese Shinsuke Sugiyama aveva convocato Cheng Yonghua, l'ambasciatore cinese a Tokyo, per protestare contro le intrusioni in quelle che il Giappone considera proprie acque territoriali.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU