Fanatismo islamico

Due terroristi avevano ricevuto l'ordine dal Califfato di commettere stragi anche in Germania

Sia l'afghano che aveva assalito con l'accetta dei passeggeri su un treno sia il siriano che voleva far esplodere una bomba ad un concerto hanno agito per conto dell'Isis

Ismaele Rognoni

Entrambi i terroristi, arrivati in Germania come rifugiati, erano in contatto con l'Isis, in particolare con cellule provenienti dall'Arabia Saudita, che ha dato loro l'ordine di colpire la Germania e ha successivamente celebrato sul suo giornale ufficiale le festa dei due balordi. Der Spiegel conferma tale tesi dopo le analisi effettuate sui cellulari dei due attentatori che testimoniano come i due abbiano ricevuto gli ordini attraverso delle chat.

Il terrorista 17enne afghano, Riaz Khan Ahmadzai, ha risposto al suo interlocutore "ci vediamo in paradiso" prima di salire sul treno, in Baviera, per commettere una strage. Ha scelto questo mezzo solamente perchè non possedeva la patente, secondo quanto emerso da un'altra conversazione in cui i suoi contatti gli consigliavano di emulare ciò che era accaduto con il tir a Nizza.
Ricordiamo che Ahmadzai era giunto in Europa dall'Ungheria e aveva trovato ospitalità in un centro per rifugiati e presso una famiglia tedesca.

La morte del terrorista 27enne siriano, Mohammad Daleel, che voleva far esplodere una bomba durante un concerto ad Ansbach sembra essere stata un incidente. L'obiettivo, infatti, era quello di lasciare lo zaino esplosivo tra le persone per poi allontanarsi e filmare con il cellulare la successiva esplosione, come gli aveva ordinato in chat il suo interlocutore dell'Isis. All'interno della conversazione erano stati inviati anche dei video su come realizzare degli esplosivi artigianali.
Pertanto la morte del terrorista che non è riuscito ad uccidere nessun "infedele", ma a ferirne solamente una quindicina, risulta essere un errore di percorso che ha vanificato, per fortuna, la strage che si sarebbe verificata. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU