Dopo 25 anni ricordiamo l’amatissimo Mimmo nazionale

Un po’ di Modugno anche nello spazio, non è Meraviglioso?

“Volare” è una delle parole italiane più conosciute al mondo grazie all’indimenticabile canzone di Domenico Modugno, del quale ricorre oggi il venticinquesimo della morte. Persino per il logo della missione effettuata nel luglio del 2013 del nostro Luca Parmitano sulla Stazione Spaziale Internazionale, l’Agenzia Spaziale Italiana l’ha scelta accompagnandola non a caso con il disegno di una scia tricolore che avvolge la Terra

Giuseppe Brienza
Un po’ di Modugno anche nello spazio, non è Meraviglioso?

Il logo della missione italiana del 2013 sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

L’artista che più rappresenta nel mondo la voglia di libertà e la creatività italiana è senza dubbio Domenico Modugno (1928-1994). Il suo immortale brano Nel blu dipinto di blu, inciso nel 1958 ma conosciuto da quasi tutti come Volare, anche per la gestualità di quelle braccia aperte come due metaforiche ali cui ha sempre ricorso nel cantarla il grande artista pugliese, ha fatto e farà ancora epoca. La canzone ha "abbracciato" persino il percorso compiuto nel 2013 dall'astronauta Luca Parmitano sulla Stazione Spaziale Internazionale, una “passeggiata spaziale” ripetuta fra l’altro dal militare italiano nel luglio scorso con la Soyuz MS-13.

Il testo di Volare rievoca in maniera straordinaria quell'inclinazione tutta italiana alla bellezza e all'apertura alla vita, rimanendo un capolavoro per le vecchie ma anche per le nuove generazioni. Altrettanto bella, e per molti aspetti simile nell’ispirazione e nella musicalità, è anche l’altra canzone tra le più conosciute del Mimmo nazionale, Meraviglioso, intelligentemente riproposta nel 2008 dai Negramaro. Un brano attraverso cui Modugno ci innalza a ri-conoscere il bene e il bello dell'esistenza di ogni giorno, cominciando dalle bellezze del Belpaese per giungere a quei sentimenti che riempiono la vita ma che sono spesso dati per scontato, dall’amore di un uomo per una donna (e viceversa!) all’amicizia sincera vissuta con semplicità e disinteresse.

Anche Papa Francesco, sempre sensibile alla cultura ed a tutte le forme di espressione popolare, ha avuto modo di rievocare in un suo discorso il messaggio di speranza contenuto in Volare. Rispondendo il 23 ottobre del 2018, alla fine di un “dialogo intergenerazionale” organizzato all’istituto patristico Augustinianum di Roma, a una domanda sul come conservare la “fiducia nella vita” nonostante le difficoltà, il Pontefice ha invitato infatti a “sognare senza vergogna” citando appunto la nota canzone di Modugno. “I sogni vanno difesi come figli”, ha detto Bergoglio attingendo alla propria esperienza personale di vita.

Oltre a un palinsesto speciale RAI (il primo canale gli dedicherà la prima e la seconda serata con Techetechetè Superstar - Mimmo Il Grande Mattatore alle 20.35 con a seguire la versione in film tv di Volare, alle 22.30), saranno tanti gli appuntamenti dedicati questa sera in piazza al grande artista. A ricordare il mattatore della canzone popolare saranno ad esempio il Comune di Borgio Verezzi (Savona), con lo spettacolo “Lo chiamavano Mimì. La meravigliosa vita di Domenico Modugno” (piazza San Pietro, ore 21,30) e San Pietro Vernotico (Brindisi), paese nel quale il cantautore ha vissuto fino alla maggiore età, con il concerto “Una chitarra in Frac”, che si terrà nel piazzale panoramico di Campo di Mare. Tutti pronti dunque a intonare “Volare oh, oh, cantare oh, oh”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni. Che scoppia a piangere
rabbia e indignazione per la "sparata" del sultano

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni

Verità, obiettività e fake news: pronti per un giornalismo serio?
"I doveri del giornalista per una società migliore"

Verità, obiettività e fake news: pronti per un giornalismo serio?

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU