Pata Chips, ascesa di un'azienda mantovana

Remo Gobbi: "Il segreto del mio successo? La produzione nostrana"

Non ha alcuna preparazione manageriale ma una grande voglia di fare. Ed è riuscito a tenere a galla la sua azienda nonostante la crisi, trasformandola in una delle principali realtà industriali del settore, specializzata nella produzione di snack salati

Redazione
Remo Gobbi:

Diretta da un imprenditore che si è fatto da sé e che ritiene che la vera economia sia produzione e scambio di beni

L’azienda si chiama Pata Chips e di sicuro non vi è ignota. È difatti una delle principali realtà industriali del settore, specializzata nella produzione di snack salati. Fondata nel 1981 a Medole in provincia di Mantova da Remo Gobbi, dopo uno sviluppo graduale e non sempre facile, si è stabilita nell’attuale sito produttivo di Castiglione delle Stiviere. In mezzo a mille difficoltà la ditta è riuscita a farsi strada puntando sulla produzione nostrana, con la patatina artigianale, che in breve è diventata il prodotto caratteristico più venduto di tutta la produzione. 300 dipendenti per uno stabilimento di 8000 mq, con tanto di laboratorio di analisi, ed un fatturato annuo sui sessanta milioni di euro; 22 linee di produzione per lavorare 40mila tonnellate di patate crude all’anno e realizzare qualcosa come 120 milioni di confezioni (di cui il 15% destinato al mercato estero) ed un occhio di riguardo per la tutela dell’ambiente: filtri per l’abbattimento dei fumi di frittura, depurazione delle acque di scolo, produzione di energia verde tramite impianti fotovoltaici.

L’aspetto sorprendente è che il suo patròn, Remo Gobbi, non è il classico imprenditore in giacca e cravatta; non ha alcuna laurea o master in economia; proviene dal nulla, si è fatto da solo arrivando dal mondo del lavoro. È convinto che l’economia si fa e non s’inventa attraverso speculazioni o euforie collettive, sempre più slegate dal mondo reale e  contrassegnate dalle follie del mercato borsistico, dove i risparmiatori inseguono l’illusorietà del guadagno facile e del progresso economico inarrestabile. Remo Gobbi ragiona sull’economia della produzione e dello scambio di beni. Che è poi la vera economia. Il segreto del suo successo. “Essere legato al territorio”, vi dice. E difatti Pata, oltre a produrre lavoro nel mantovano e nel bresciano, è impegnata anche nel sostegno di realtà sportive di primo piano. Dopo aver vinto il mondiale di calcio nel 2006 - l'azienda di Castiglione era tra gli sponsor della nazionale azzurra - e un mondiale di ciclismo con Sergej Gonchar, la spa di Castiglione ha appoggiato il team bresciano B&G-Pata schierato nel campionato del mondo Superbike con il pilota slovacco Jacub Smrz in sella alla Ducati. E dal 2015 è anche sponsor del campione di motociclismo Valentino Rossi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Remo Gobbi:
Il non-editoriale
Alessandro Morelli

Il non-editoriale


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU