resa culturale

Stato islamico in Belgio: la Croce rossa vieta i crocifissi negli uffici

Il comitato centrale ha diramato una circolare per non "discriminare le persone per la propria religione"

Redazione
Stato islamico in Belgio: la Croce rossa vieta i crocifissi negli uffici

Il Belgio è sempre più succursale dello Stato islamico. Il direttore dell’associazione della cittadina belga di Verviers ha rivelato al quotidiano 7sur7 di aver ricevuto una circolare dal comitato centrale della Croce Rossa belga che ordinava di togliere i crocifissi dalle pareti delle succursali per risultare "più imparziali e neutri". Più precisamente la circolare esigeva di "rispettare i principi fondamentali della Croce Rossa quali il divieto di discriminare le persone per la propria religione, razza o colore della pelle". Come sa appendere un crocifisso fosse discriminatorio.

Le pareti sono già spoglie e prive del crocifisso, come mostra l'emittente televisiva Rtl. Molti volontari della Croce Rossa definiscono tale imposizione esagerata e senza senso: Georges Gelard ironizza dicendo che ora bisognerà togliere anche le bandiere della stessa associazione perché vi è raffigurata una grande croce rossa su sfondo bianco mentre Marie-Claire Beuvens denuncia come in Belgio la situazione sia particolarmente grave e i mercatini di Natale siano diventati i "Piaceri d'Inverno" e le vacanze di Natale le "vacanze invernali" per non fare alcun riferimento alla religione e cancellare così la parola Natale dal nostro vocabolario".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU