“Io sono Paolo”: sul palco dell’Ariston l’esibizione del giovane malato di Sla

Sanremo: finalmente uno squarcio sul Politicamente Corretto

Paolo Palumbo da Oristano, 22 anni, nonostante il degenerare sul suo corpo di una malattia grave come la Sclerosi laterale amiotrofica (Sla), si è esibito ieri fuori gara al Festival della canzone italiana dalla carrozzina e grazie all’aiuto della tecnologia e del fratello Rosario. Gli dovremmo dire grazie per il grande insegnamento di vita che ci ha donato...

Giuseppe Brienza
Sanremo: finalmente uno squarcio sul Politicamente Corretto

5 febbraio, ore 23, finalmente sul palco più famoso d'Italia sale la mejo gioventù. Parlo di Paolo Palumbo, del fratello Rosario e del rapper Kumalibre (Cristian Pintus), che hanno portato fuori gara al Festival della canzone italiana la canzone "Io sono Paolo". 22 anni di Oristano, Paolo Palumbo è malato di Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) e, dal palco dell'Ariston di Sanremo, ha avuto anche modo di raccontare la sua storia. Dopo aver cantato il suo brano, il giovane sardo ha infatti tenuto un emozionante discorso attraverso un riproduttore vocale attivato da un sensore ottico: “Combatto da 4 anni contro la Sla. Ringrazio Sanremo per avermi dato l'opportunità di portare la mia storia qui, nonostante questa voce un po’ particolare”.

Il monologo di Paolo Palumbo ha emozionato tutti, con frasi di profonda sapienza come questa: “I limiti sono solo dentro di noi, la vita non è una passeggiata, ma dobbiamo affrontare tutte le sfide che ci mette davanti con tutto l'entusiasmo possibile”. E la conclusione: “Avete usato il vostro tempo nel migliore dei modi? Avete detto "ti voglio bene"? Il tempo che abbiamo a disposizione è poco e prezioso e dovremmo sfruttarlo riempiendo il mondo di altruismo”.

Paolo aveva presentato a Sanremo Giovani il brano da lui stesso scritto, Io sono Paolo, scartato ma ripescato da Amadeus con l’ospitata di ieri sera. “La mia non è la storia di un ragazzo sfortunato, ma di un ragazzo che non si è arreso”, ha testimoniato inoltre il giovane con la voce metallica del sistema con cui comunica con il resto del mondo grazie al movimento degli occhi. Mentre il computer elaborava il suo pensiero, tutto l’Ariston e Amadeus ascoltavano in silenzio e visibilmente commossi. Alla fine, la prima, veramente meritata, standing ovation. E sul finire della notte sanremese Paolo ringrazia così sulla sua pagina Facebook Paolo Palumbo - Finalmente Abili, sulla quale è sempre molto attivo: “Oggi è il giorno più felice della mia vita. Grazie, grazie e ancora GRAZIE”.

Grazie? Ma siamo noi che ringraziamo te per averci fatto vedere quanta bellezza e pienezza ci può essere in una vita apparentemente “non degna di essere vissuta”. Paolo Palumbo, una luce che splende in un mondo di zombie apparentemente sani com’è quello finora mostrato (con alcune eccezioni, grazie a Dio) sul palco dell’Ariston.

Una frase del brano Io sono Paolo, comunque, svela il suo segreto: “Credo e recito il Rosario ed è proprio lui a tenere lontano il mio sicario”. Anche col testo, quindi, Palumbo ha squarciato la cappa del Politicamente Corretto dello Show Business e spiegato tutta la Fede e la teologia in poche parole.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Coronoavirus, la psita dell'esperimento militare
come nel telefilm "I sopravvissuti"

Coronavirus, la pista dell'esperimento militare

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Muore l'attrice di Tutti insieme appassionatamente
se ne è andata Heather Menzies-Urich

Muore l'attrice di Tutti insieme appassionatamente

Tomas Milian se ne è andato
addio a er monnezza

Tomas Milian se ne è andato

La politica secondo Povia
“Red Land - Rosso Istria”, il film
Norma Cossetto, italiana, figlia e martire dell’Istria, torturata e poi infoibata il 5 ottobre 1943. Aveva 24 anni

“Red Land - Rosso Istria”, il film


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU