lega sulle barricate

L'ultima della Ue: ammazzano l'agricoltura lombarda

Lena (Lega): “No a imposizioni da Roma e Bruxelles. Difenderemo le aziende del territorio in tutte le sedi istituzionali”

Redazione
L'ultima della Ue: ammazzano l'agricoltura lombarda

“Oggi in Commissione Agricoltura al Pirellone abbiamo raccolto il grido di dolore delle associazioni di categoria lombarde preoccupate che l’Unione Europea sottragga risorse alla Politica Agricola Comune (PAC)”. Così il consigliere regionale leghista Federico Lena, componente della Commissione Agricoltura, montagna, foreste e parchi di Regione Lombardia. Spiega Lena: “Abbiamo audito i rappresentanti delle principali associazioni del territorio: Confagricoltura Lombardia, Copagri, Confederazione Italiana Agricoltori Lombardi,  Associazione Industrie Risiere Italiane, Ente Nazionale Risi ed altri ancora. Le preoccupazioni emerse sono state molteplici, a cominciare dal fatto che a Bruxelles la PAC sia in forte ritardo e che il ventilato taglio dei fondi da parte dell’Unione Europea, soldi indispensabili per mantenere in vita molte aziende, rischino di mettere in ginocchio molti produttori, ripercuotendosi sui salari dei lavoratori per lo stallo del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale”.

“Ancora”, prosegue il consigliere leghista, “c’è il rischio della penalizzazione, per la nostra agricoltura che è a vocazione intensiva, derivante dalla cosiddetta convergenza esterna, vale a dire i pagamenti diretti per ettaro. Stati che hanno a disposizione ampi territori coltivabili possono sottrarre risorse economiche al nostro Paese, la cui vocazione agricola si concentra in aree più ridotte. E dobbiamo infine fare i conti con un certo integralismo ambientalista dei Paesi del Nord Europa che pretendono di imporci regole incompatibili coi nostri territori”.


“Ciliegina sulla torta, la possibilità di nazionalizzare il Piano di Sviluppo Rurale, che significa che i fondi, anzichè essere amministrati direttamente dalle Regioni, verrebbero distribuiti da Roma, in barba all’autonomia che da sempre come Lega rivendichiamo”. “Una nazionalizzazione oltremodo pericolosa”, spiega Lena, “in quanto il Governo centrale potrebbe non tenere conto del fatto che nel Paese coesistono agricolture diverse. Ed il fatto che a tutt’oggi in Italia non esista un Piano strategico per l’agricoltura è la dimostrazione tangibile dell’assenza del Governo centrale su questo argomento”.


“Facendo dunque proprie le preoccupazioni espresse oggi dalle associazioni, è emersa la ferma volontà dei membri della Commissione, e del sottoscritto in primis, di lavorare in sinergia con l’Assessorato Regionale e con i nostri referenti a Roma e al Parlamento Europeo, per scongiurare il pericolo che decisioni prese dall’alto possano penalizzare il comparto agricolo lombardo, che è una delle eccellenze a livello nazionale ed un asse portante dell’economia del Paese”, conclude Lena.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Zona rossa ad Alzano: come il Governo ha legato le mani a Fontana
adesso i compagni scaricano su regione lombardia ma...

Zona rossa ad Alzano: come il Governo ha legato le mani a Fontana

Monti (Lega): "Il Governo incrementi il Fondo per la non autosufficienza"
"Basta ignorare le legittime richieste dei lombardi meno fortunati"

Monti (Lega): "Il Governo incrementi il Fondo per la non autosufficienza"

Virus letale, la Lombardia al contrattacco
danni economici per il coronavirus

Virus letale, la Lombardia al contrattacco

Torna a Padova Itala Pilsen
nello stabilimento Peroni

Torna a Padova Itala Pilsen

Remo Gobbi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU