blitz in via paolo sarpi

Milano, maxisequestro di giocattoli "pericolosi" nel quartiere cinese

Il titolare del negozio, un cittadino cinese, è stato denunciato a piede libero, in qualità di produttore e importatore della merce, per contraffazione

Redazione
Milano, maxisequestro di giocattoli "pericolosi" nel quartiere cinese

Oltre 400mila giocattoli contraffatti per un valore stimato sul mercato di circa 1 milione e mezzo di euro sono stati sequestrati prima di Natale dalla Polizia locale di Milano, che ha presentato l'operazione mercoledì in una conferenza stampa. La merce è stata sequestrata in un magazzino in zona Stephenson, alla periferia Nord Ovest della città, ma i primi controlli degli agenti sono avvenuti nella zona di via Sarpi, la Chinatown di Milano. Un negozio in zona Sarpi, infatti, esponeva merce pericolosa.

Così dopo altre verifiche, gli agenti del Nucleo anti abusivismo, sono risaliti ad un magazzino che risultava del proprietario del negozio. Nel magazzino sono stati ritrovati centinaia di scatoloni con dentro principalmente giocattoli contraffatti e pericolosi per la salute. I prodotti non avevano documentazione fiscale che ne attestava l'acquisto sul territorio dell'Unione europea, né l'etichettatura indicante il fabbricante o ogni altra informazione utile ad identificare il prodotto (composizione, precauzioni d'impiego, avvertenze ecc.) e molti sono risultati inseriti nel sistema di allerta consumatori 'Rapex', una piattaforma condivisa dalle polizie europee dove vengono segnalati giocattoli, cosmetici, elettrodomestici che presentano rischi per la salute e per la sicurezza di chi li acquista.


Tra i giocattoli più pericolosi sequestrati a Milano ci sono puntatori laser dannosi per la vista, palline che contengono liquidi infiammabili o nocivi, peluches che si scaldano e poi possono provocare scariche elettriche e bastoni per selfie con alto contenuto di paraffina. Il titolare del negozio, un cittadino cinese, è stato denunciato a piede libero, in qualità di produttore e importatore della merce, per contraffazione (che prevede la reclusione fino a 2 anni e multa di 200mila euro), ricettazione (che prevede reclusione fino a 6 anni) e per aver messo in vendita prodotti pericolosi in violazione ai divieti del Codice del consumo (che prevede arresto da 6 mesi a 1 anno e ammenda da 10mila e 50mila euro).

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU