Terroristi col permesso

"Non so se fare il bravo o fare una strage", tunisino espulso. Salvini: "Stop invasione"

"Sei divina come una macchina degli sbirri che brucia" scriveva poi lo straniero. Il leader leghista: Quante belle risorse che ci pagheranno le pensioni!"

Redazione
"Fare il bravo o fare una strage?". Tunisino espulso, Salvini: "Stop invasione"

Matteo Salvini. Foto ANSA

"Sono indeciso se fare il bravo o fare una strage, ci devo pensare": questa una delle frasi postate su Facebook da un 26enne tunisino residente a Ravenna, titolare di permesso di soggiorno di lungo periodo rilasciatogli nel 2011 perché sposato con una cittadina italiana con la quale, peraltro, non conviveva più, che giovedì è stato rimpatriato dalla frontiera aerea di Roma-Fiumicino con volo diretto a Tunisi. "Sei divina come una macchina degli sbirri che brucia" scriveva inoltre lo straniero, che aveva stretto amicizia "virtuale" con un aspirante foreign fighter tunisino sottoposto a fermo nel 2015 prima che partisse da Ravenna per raggiungere il teatro siro-iracheno e attualmente detenuto per reati di terrorismo.

Nel corso di indagini svolte dai servizi di sicurezza e di prevenzione, all'uomo sono stati sequestrati dispositivi informatici, nei quali sono stati rinvenuti file di propaganda jihadista che ne documentavano la deriva verso l'islam radicale. "È stato espulso per terrorismo - ha scritto sulla propria pagina Facebook il leader leghista Matteo Salvini - un tunisino residente a Ravenna (con permesso di soggiorno per aver sposato una donna italiana) che scriveva 'sono indeciso se fare il bravo o fare una strage'. Quante belle risorse - conclude Salvini - che ci pagheranno le pensioni! #stopinvasione".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere
centrodestra primo partito, poi pd e m5s

Sondaggio SWG: la Lega torna a crescere

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Milano, squadristi rossi in Comune e Sala alza il pugno e tace
Vilipendio, offese e minacce da parte dei "democratici"

Milano, squadristi rossi in Comune. Sala alza il pugno e tace

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU