la strage dell'epifania

Sparatoria in aeroporto in Florida, almeno cinque morti

Il movente del gesto resta ancora un mistero. L'omicida è stato arrestato dalla polizia; sarebbe un militare di origine ispanica

Redazione
Sparatoria in aeroporto in Florida, almeno cinque morti

Sparatoria all'aeroporto internazionale Fort Lauderdale-Hollywood in Florida. Un uomo ha aperto il fuoco nell'area ritiro bagagli del Terminal 2, uccidendo cinque persone e ferendone altre tredici (ma purtroppo il bilancio sembra provvisorio). Il killer è stato catturato dalla polizia. Il movente del gesto resta ancora un mistero. Lo stragista sarebbe un militare di origine ispanica. Secondo il senatore statale Bill Nelson, citato da Msnbc, si chiama Esteban Santiago e possiede una carta d'identità militare.


"Ci sono diversi morti", ha scritto su Twitter la polizia della contea di Broward, confermando che una persona è stata arrestata. Secondo la stampa locale, i morti sono almeno cinque, e i feriti sarebbero 13. Tutte le operazioni dell'aeroporto sono state sospese e il governatore della florida Rick Scott si è recato all'aeroporto per constatare di persona la situazione. Solidarietà è arrivata dal presidente Trump, che ha invitato i residenti a restare chiusi in casa.


L'assassino, vestito con una t-shirt di Guerre Stellari, mirava alla testa delle sue vittime. Ad un certo punto ha ricaricato l'arma e ha ripreso a sparare. Lo racconta a FoxNews un testimone. L'aeroporto è stato chiuso, dopo che sarebbe stata rilevata la possibile presenza di un altro sparatore. A lanciare l'allarme è la Tsa, l'autorità federale per la sicurezza aeroportuale su Twitter.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"
e fu così che sparì pyongyang

Corea del Nord: "La guerra è inevitabile"

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"

Muslim ban, Trump ce l'ha fatta
Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad
l'isis contro il figlio di William e Kate

Terrore in Gran Bretagna: il principino nel mirino del jihad


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU