SCHEGGE DVRACRVXIANE

Sanremo, il "caso Jebreal" dimostra la centralità demografica del consenso

Volevano continuare ad usare una (ex) manifestazione nazional-popolare come il festival di Sanremo per fare propaganda politica e soprattutto per il quotidiano lavaggio del cervello multiculturalista. Ma...

Helmut Leftbuster
Saremo, il "caso Jebreal" dimostra la centralità demografica del consenso

Il teatro sanremese Ariston. Foto di repertorio Wikipedia

Volevano continuare ad usare una (ex) manifestazione nazional-popolare come il festival di Sanremo per fare propaganda politica e soprattutto per il quotidiano lavaggio del cervello multiculturalista. Ma stavolta la Rai ha detto no. Sospiro di sollievo tirato? In realtà, c'è poco da cantar vittoria.

In un assetto culturale regolato dal mercato anziché dagli ideali e dal senso di appartenenza, la scelta della Rai non è stata dettata da afflato di giustizia e da imparzialità politica nel gestire mediaticamente una manifestazione artistica così importante; no, è stata dettata dagli sponsor. Perché se la signora Jebreal fosse andata a Sanremo a fare la solita propaganda mondialista e anti-italiana, il “demos” nazionale, per come è ancora (!) strutturato, avrebbe grandemente disertato lo schermo, e gli indispensabili introiti pubblicitari sarebbero andati a rotoli. Ok, vittoria dunque?

Sì, per ora. Ma qualora le sinistre immigrazioniste riuscissero a modificare l'assetto della demografia nazionale (così come il loro programma prevede), e quindi i fruitori degli spazi pubblicitari dovessero finire col somigliare massivamente alla Jebreal e/o finire con l'avere la sua stessa visione del mondo, saranno i presentatori italiani ad essere sfrattati dall'Ariston, perché il consenso è fatto solo di numeri. E quindi, se non contrasteremo questo regime con ogni mezzo, di tempo. Ius Soli docet.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

La politica secondo Povia
Morto il regista di Happy Days
se ne è andato Frank Buxton

Morto il regista di Happy Days

Grace Jones denuncia: "Mi hanno molestata"
"mi offrì sesso e champagne"

Grace Jones denuncia: "Mi hanno molestata"

Colpa d'Alfredo: ma Vasco Rossi è razzista?
40 anni di “Colpa D’Alfredo”, il primo vero disco rock di Vasco e della canzone italiana

Colpa d'Alfredo: ma Vasco Rossi è razzista?

Marilyn Manson: archiviate le accuse di violenza sessuale
Accusato di stupro nel 2011 in California

Marilyn Manson: archiviate le accuse di violenza sessuale

Tomas Milian se ne è andato
addio a er monnezza

Tomas Milian se ne è andato


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU