tutto il mondo è paese

Anche l'Australia si scopre mafiosa

C'è almeno un prodotto che riusciamo ad esportare senza risentire della crisi: la criminalità organizzata. Che sbarca a Sydney e ricrea le stesse situazioni di corruzione e collusione di casa nostra

Redazione
Anche l'Australia si scopre mafiosa

Anche l'Australia si scopre mafiosa, anche se d'importazione. Un'inchiesta giornalistica condotta a quattro mani dai giornalisti della tv Abc e dal quotidiano Sydney Morning Herald ha messo in evidenza l'infiltrazione della 'ndrangheta a Sidney. Si parla di legami tra la mafia calabrese trapiantata nel Paese e alti personaggi politici delle due maggiori formazioni, conservatori e laburisti. Come da noi, il copione è sempre lo stesso e prevede minacce e violenze in attività economiche legittime, come il commercio di frutta e verdura, e illegittime come il commercio di droga.


Uno dei casi riportati riguarda una campagna di lobbying e donazioni che mirava ad un visto per il boss del crimine Franck Madaferri, che stava per essere espulso dal Paese per il suo passato criminale. Il procedimento fu stoppato “per motivi umanitari” nientemeno che dall'allora Ministro all'Immigrazione Amanda Vanstone. Due anni dopo l'uomo fu incriminato per omicidio e condannato per traffico di droga. Il nome di Amanda Vanstone torna anche in un altro fascicolo, allorché il figlio di un boss di Adelaide venne imbucato presso l'ambasciata australiana a Roma, quando l'ex ministro conservatore Vanstone era ambasciatore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

L'America di Trump dice NO!
Intervista a George G. Lombardi

L'America di Trump dice NO!

Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

È morto Fidel Castro
cuba piange il lider maximo

È morto Fidel Castro

Fidel è morto
la vignetta di krancic

Fidel è morto


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU