elezioni amministrative

Comunali: Renzi alla frutta non vede, non sente, ma parla

"Non abbiamo vinto, ma non è una disfatta", dichiara il premier in conferenza stampa. E ci ricorda l'arte del vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto...

Alfredo Lissoni
Comunali: Renzi alla frutta non vede, non sente, ma parla

Si mangia le mani, il Renzone nazionale, che sino all'altra sera quelle stesse le metteva avanti ribadendo nelle piazze, pardon, nei salotti buoni (il premier non ama troppo mescolarsi alla folla; sa che finisce regolarmente a fischi e lanci d'uova) che quello di domenica "non era un voto sul Governo". Ed allora, che cos'è? Come si spiega l'ascesa dell'antipolitica grillina, del "populismo" salviniano e dell'ormai rassegnato astensionismo? Del resto, proprio il Governo ha voluto a tutti i costi fissare la data delle votazioni in pieno ponte, per di più circoscritta ad un solo giorno, fosse mai che qualche elettore di centrodestra - quello che storicamente non sacrifica mai il week-end e si reca alle urne il lunedì mattina - preferisse il seggio alla seggiovia, la scheda alla schedina, la cabina elettorale a quella balneare...

Oggi Renzone è costretto ad ammettere: "Non è una debacle ma non ci basta perché vogliamo di più. Il PD ha problemi che deve affrontare".  Buon per lui che se ne accorge, visto che la parola d'ordine è "minimizzare". Già, perché il successo della Raggi a Roma diventa "abbastanza previsto" e lo scorno di Giachetti, che non sfonda nemmeno col supporto di due civiche e quattro partiti, compresi Verdi e IDV, diventa "un mezzo miracolo".

Il premier che di Sala diceva: "Se vince Milano, vince tutta l'Italia", adesso si trova a dover gestire un testa a testa con un sottovalutato Parisi. E perde Napoli, conquistata dalla campagna elettorale tutta anti-Renzi di De Magistris. Ma per il Matteo di Governo questa è robetta, non è una sconfitta, non è una debacle. È "il PD che a Napoli non riesce ad esprimersi al meglio". Contento lui...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU