Immigrati cristiani schiavi nei ricchi paesi arabi del Golfo.

Tommaso Madia
Immigrati cristiani schiavi  nei  ricchi paesi arabi del Golfo.
Tutti i giorni ascoltiamo ipocrite parole e retoriche anatemi, da parte dei buonisti falsi moralisti, riguardo l’immigrazione incontrollata che investe giornalmente il nostro paese in primis. Eppure sono tanti i casi di immigrati seri, regolari, a nettissima prevalenza di religione cristiana, i quali compiono sacrifici enormi in paesi ostili per pochi soldi da inviare ai familiare e permettere una migliore condizione di vita degli stessi. Il caso emblematico è dato dai lavoratori filippini nei ricchi paesi arabi del Golfo Persico dove a condizioni di lavoro da schiavi, si aggiungono violenze inaudite fino a omicidi efferati come quello di Joanna Daniela Demafelis . I datori di lavoro (un libanese e una siriana) di Joanna Daniela Demafelis di 39 anni, lavoratrice domestica filippina, ne avevano denunciato la scomparsa a novembre dello scorso anno. Il cadavere della poveretta è stato rinvenuto, il sei febbraio scorso, in un congelatore nell’appartamento dove lavorava a Kuwait City. Tale crudele omicidio ha innescato una profonda crisi diplomatica tra le Filippine e il Kuwait, con relativo rientro ed espulsione dei rispettivi ambasciatori, nonché di fronte a sette altre morti di lavoratori dell’emigrazione filippina, il Presidente filippino , Rodrigo Duterte (riconosciuto come populista) ha posto un fermo sull’invio di lavoratori e lavoratrici nella ricca nazione araba. Spero che Papa Bergoglio, tanto sensibile ai diritti degli islamici del Myanmar e nonché agli “sbarcati” di Lampedusa, facesse e dicesse qualcosa per i tanti immigrati cristiani che provano a sbarcare il lunario nei ricchi paesi arabi del Golfo Persico. Tommaso Madia - Milano

Milano MI, Italia

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni
e meno male che son buonisti...

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni

Governo, Zaia: "Populisti? Sì, c'è un Paese da salvare"
la francia? "nata da una rivoluzione"

Governo, Zaia: "Populisti? Sì, c'è un Paese da salvare"

Maccheròn fa il prepotente: "Populisti come lebbra"
Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU