jobs act alternativo

Rapinatore seriale 60enne non può smettere, per la Fornero è ancora troppo giovane

Autore un arzillo toscano che, dal 2010, ha messo a segno ben 34 colpi per oltre 80.000 euro, in varie città toscane, in Emilia e Liguria

Fabio Montoli
Rapinatore seriale 60enne non può smettere, per la Fornero è ancora troppo giovane

Foto da internet

L'ultimo colpo, il 25 marzo scorso ai danni della filiale di Altopascio della Banca MPS. Autore, un uomo con il volto nascosto da una maschera in lattice "color carne" ed armato di pistola. Indizio, dopo la rapina l'uomo si era dileguato con una mountain bike. Vittima preferita, le filiali del Monte dei Paschi di Siena. Come se di grattacapi già non ne avessero abbastanza. Ma questo non è l'unico colpo, per il rapinatore mascherato, risultato poi essere tal Ugolini, un 60enne, originario di Bagni di Lucca. Di colpi, l'arzillo rapinatore, in sei anni di attività, ne avrebbe compiuti ben 34, tra Bologna, Modena, Firenze, Lucca, Pistoia, e qualche capatina in Liguria.

L'uomo, fermato dai carabinieri e interrogato l'1 luglio scorso dal PM, avrebbe confessato tutti i colpi contestati, giustificando il fatto di aver iniziato a seguito di alcuni problemi finanziari, per i quali aveva ritenuto "responsabile" il direttore di una filiale di banca, decidendo così di riappropriarsi del denaro perduto, mediante le rapine. In totale, il bottino complessivo, ammonterebbe a circa 80.000 euro. Le indagini dei carabinieri hanno preso in esame rapine avvenute da marzo 2010 e caratterizzate dal fatto che, l'autore, minacciava i dipendenti delle filiali con una pistola giocattolo, replica di una semiautomatica di colore nero, fuggendo poi alternativamente in bici o su un motorino.

Un unico modus operandi, che nel corso del tempo si sarebbe differenziato per il travestimento del malvivente: dapprima avrebbe agito col volto nascosto da cappello e occhiali, poi si è evoluto tecnologicamente ed ha iniziato ad usare casco e mascherina in lattice. A far convergere i sospetti sul 60enne, un furgone Fiat Ducato, notato dai carabinieri, in occasione di un colpo ad Altopascio, a marzo di quest'anno. Sul veicolo, utilizzato per trasportare la bici o il motorino, è stato installato un GPS che ha consentito ai militari di seguire le mosse dell'uomo e di fermarlo prima che portasse a termine, per gli inquirenti, un nuovo colpo a Fornaci di Barga.

L'Ugolini, pentito, vorrebbe anche cambiare vita, smettere con le rapine e godersi un po' la meritata pensione. Niente da fare. La famigerata Legge Fornero non guarda in faccia nessuno, e a 60 anni, proprio non se parla. Al povero rapinatore toccherà rimboccarsi maniche, armarsi di pistola e santa pazienza, e fare qualche altra puntatina al Monte dei Paschi. Anche se lì, diciamoglielo, grandi affari non se ne fanno.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU