botte da orban

Dopo la Brexit, l'immigrazione: referendum in Ungheria il 2 ottobre

Il governo di Budapest: "Si tratta di decidere sull'indipendenza del Paese e di far valere il diritto di scegliere con chi convivere"

Redazione
ORBAN: IL REFERENDUM UNGHERESE SUI MIGRANTI È SEGNO DI INDIPENDENZA

Foto ANSA

"Volete o no che l'Ue possa obbligarci ad accogliere in Ungheria, senza l'autorizzazione del Parlamento ungherese, il ricollocamento forzato di cittadini non ungheresi?". È questo il quesito del referendum indetto ieri dal presidente della Repubblica ungherese Janos Ader per il prossimo 2 ottobre. La consultazione è stata proposta dal governo di Viktor Orbán ed approvata dal Parlamento il 10 maggio. Sarà valida con l'affluenza di almeno il 50% dell'elettorato (4 milioni di elettori). Secondo Orbán si tratta di decidere sull'indipendenza del paese, e di far valere il diritto di scegliere con chi convivere. L'opposizione accusa il governo di voler portare il paese fuori dall'Ue, seguendo l'esempio britannico.


In base a quanto stabilito dall'Ue, l'Ungheria dovrebbe accogliere circa 1.300 migranti da ricollocare, ma il governo non intende aderire al sistema delle quote e con il referendum chiede il sostegno popolare a questa posizione. Dopo l'annuncio della Presidenza della Repubblica, il ministro dell'Informazione Antal Rogan ha ricordato che l'Ungheria sarà il primo paese dove si voterà sulla politica europea di immigrazione, e gli elettori sono chiamati ad esprimere un la loro contrarietà al sistema delle quote: "Sono soltanto gli ungheresi a poter decidere con chi vogliono convivere", ha detto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sbarchi a raffica, sindaco beneventano prende carta e penna
lettera di protesta a Ministro e Prefetto

Sbarchi a raffica, sindaco beneventano prende carta e penna

Afghanistan: raid americano uccide il capo dell'Isis
e meno male che i buonisti non protestano

Afghanistan: raid americano uccide il capo dell'Isis

Gloria e Marco non ce l'hanno fatta!
arrivata la conferma ufficiale della morte

Gloria e Marco non ce l'hanno fatta!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU