botte da orban

Dopo la Brexit, l'immigrazione: referendum in Ungheria il 2 ottobre

Il governo di Budapest: "Si tratta di decidere sull'indipendenza del Paese e di far valere il diritto di scegliere con chi convivere"

Redazione
ORBAN: IL REFERENDUM UNGHERESE SUI MIGRANTI È SEGNO DI INDIPENDENZA

Foto ANSA

"Volete o no che l'Ue possa obbligarci ad accogliere in Ungheria, senza l'autorizzazione del Parlamento ungherese, il ricollocamento forzato di cittadini non ungheresi?". È questo il quesito del referendum indetto ieri dal presidente della Repubblica ungherese Janos Ader per il prossimo 2 ottobre. La consultazione è stata proposta dal governo di Viktor Orbán ed approvata dal Parlamento il 10 maggio. Sarà valida con l'affluenza di almeno il 50% dell'elettorato (4 milioni di elettori). Secondo Orbán si tratta di decidere sull'indipendenza del paese, e di far valere il diritto di scegliere con chi convivere. L'opposizione accusa il governo di voler portare il paese fuori dall'Ue, seguendo l'esempio britannico.


In base a quanto stabilito dall'Ue, l'Ungheria dovrebbe accogliere circa 1.300 migranti da ricollocare, ma il governo non intende aderire al sistema delle quote e con il referendum chiede il sostegno popolare a questa posizione. Dopo l'annuncio della Presidenza della Repubblica, il ministro dell'Informazione Antal Rogan ha ricordato che l'Ungheria sarà il primo paese dove si voterà sulla politica europea di immigrazione, e gli elettori sono chiamati ad esprimere un la loro contrarietà al sistema delle quote: "Sono soltanto gli ungheresi a poter decidere con chi vogliono convivere", ha detto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale
obama ammassa truppe al confine russo

Il "Nobel per la pace" cerca la Terza Guerra Mondiale?

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli
e ora ci manderanno tutti i clandestini

Colpo di stato in Libia, occupati tre Ministeri a Tripoli


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU