l'ora della discordia

Se ne fotte della religione per un anno ma quando c'è la gita...

I genitori evitano alla ragazza di seguire le lezioni ma al momento divertente non intendono rinunciare

Redazione
Se ne fotte della religione per un anno ma quando c'è la gita...

Foto ANSA

I genitori decidono di non far frequentare l’ora di religione alla figlia ma quando il prof cattolico promuove una gita, la mamma decide di intraprendere una battaglia per permettere alla studentessa di andare fuoriporta con i compagni. Succede a Peschiera Borromeo, un piccolo comune alle porte di Milano dove, come riporta Il Giorno, a denunciare il fatto è stata la madre della studentessa, che frequenta il primo anno della scuola media presso l’istituto De André.

Si legge su Il Giorno: “La mamma ha deciso di iniziare una battaglia con le altre famiglie sensibili all’argomento. La gita in questione, una visita al Villaggio e Museo africano di Bergamo, è stata infatti organizzata dall’insegnante di religione a conclusione di un percorso formativo durato tutto l’anno e, quindi, non fruibile da chi ha scelto di non avvalersene. 'La destinazione della gita non è Lourdes', ribatte però la mamma”.

Ben dodici mamme si sono scatenate con la dirigente scolastica e il Consiglio d’Istituto con una missiva nella quale è scandito il solito spartito buonista: "Si può immaginare l’impatto psicologico sui ragazzi esclusi che si sentono emarginare. Come possiamo spiegare ai nostri figli che una scuola pubblica non riesce a pensare alle uscite, a maggior ragione quelle che occupano l’intera giornata, in un’ottica interdisciplinare e perché nel giorno della gita loro non troveranno gli altri professori in classe a svolgere regolarmente lezione? Come siamo lontani dall’idea di scuola inclusiva e pluralista!".

Pluralisti quando c’è il momento divertente di una gita ma non per seguire le pallose ore dedicate alla religione, sempre che di religione si parli ancora nelle aule italiche. Forse avrebbe fatto bene il prof ad accettare la ragazza, magari le avrebbe svelato una pagina santa della storia dell’Occidente, quella in cui missionari dedicarono la loro vita allo sviluppo di popoli, esattamente il contrario rispetto all’invasione islamica in atto in Europa che tende a riportarci dritti al Medioevo. Rimane però aperta la solita questione: quando a lamentarsi è un appartenente a qualche minoranza “amica”, qualunque siano le sue richieste, si trova sempre qualcuno affetto dal virus del buonismo che cerca di accondiscendere urlando le sue ragioni e prevaricando la maggioranza assolutamente silenziosa  che colpevolmente non si schiera.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU