Presidenziali Usa

Donald Trump più forte del boicottaggio dei cantanti

Diversi artisti hanno diffidato il tycoon dall'utilizzare la propria musica nel corso degli incontri elettorali

Alessio Colzani
Donald Trump più forte del boicottaggio dei cantanti

Donald Trump nel corso di un incontro elettorale. Foto ANSA

Mentre Donald Trump è sempre più lanciato verso la vittoria non solo delle primarie del partito repubblicano, ma anche delle presidenziali di novembre, continuano senza sosta i tentativi di boicottaggio ai suoi danni da parte di gruppi musicali e cantanti Usa: gli ultimi a farlo sono stati i Rolling Stones, ma molti artisti prima di loro avevano ufficialmente diffidato dall'usare la propria musica durante la campagna elettorale. Da Adele a Neil Young, passando per gli House of Pain e i Rem, molti i musicisti che hanno detto "no" al magnate statunitense.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Piange Boldrini, le urne l'hanno rottamata
Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse
nuove scritte offensive contro il ministro dell'interno

Salvini strozzato a Cagliari: la democrazia Isis-style delle zecche rosse

Macròn ha rotto i colliòn. Solo un quarto dei francesi lo vuole ancora


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU