ORRORI MODERNI

Vigliacchi impiccano e bruciano sedicenne senza pietà

Ragazzina punita perché complice della fuga d'amore di un'amica

Fabio Montoli
Vigliacchi impiccano e bruciano sedicenne senza pietà

Foto ANSA

Nel 2016 esistono ancora le streghe. In particolare, questa della storia che vi raccontiamo, è una di quelle cattive, una di quelle che meritano il rogo. E così è stato. 16 anni, una vita di speranze, un sogno che corre oltre le siepi del piccolo villaggio del distretto di Abbottabad, in Pakistan, conosciuto alla cronaca solo per essere stato il rifugio del numero uno di Al Qaida, Osama bin Laden.

Per lei, Ambreen, che non conosce il mondo, il sogno è semplice, aiutare l'amica del cuore a sposare l'uomo che ama. In quelle terre non funziona così, lei lo sa, ma in quell'aiuto alla fuga vede una speranza, la possibilità che anche per lei si prospetti un futuro diverso da quello disegnato dai suoi genitori. La speranza, un giorno, di amare.

Il suo destino, il suo futuro, è deciso dal consiglio tribale. 13 uomini si riuniscono e decretano che lei, quella sedicenne con gli occhi pieni di vita, deve essere punita. Con la morte. Ambreen viene strangolata, ma non è sufficiente. Per quei fondamentalisti islamici che somigliano più a dei bastardi che a degli uomini, la sua anima è ancora viva, perciò la legano al sedile di un pulmino, e le danno fuoco. Come si fa con le streghe.

Dove finisce la ragione? Indipendentemente dalla religione in cui uno crede, indipendentemente dalla gravità della ferita nell'onore, come può un uomo condannare una bambina di 16 anni a morire tra le fiamme per essere stata, con semplicità, complice di una fuga d'amore. È inevitabile dunque chiedersi se è questa la cultura, l'apertura e la tolleranza delle migliaia di persone che arrivano anche nel nostro Paese e con cui ogni giorno ci dobbiamo confrontare.

E' grave, ma forse oggi è giustificabile pensare che, il loro rapporto con la nostra cultura sarà sempre malato, perché regolato da un fondamentale stato di ignoranza e di chiusura mentale, non superabile dalle condizioni attuali di forzata integrazione. Fatti avvenuti 500 anni fa, che ora noi vergognosamente ricordiamo e condanniamo, per qualcuno, purtroppo, sono attualità.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni. Che scoppia a piangere
rabbia e indignazione per la "sparata" del sultano

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni

La guerra del futuro
Cristiani a Gerusalemme: capitolo chiuso?

La guerra del futuro

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni. Che scoppia a piangere
rabbia e indignazione per la "sparata" del sultano

"Morirai da martire!". Così Erdogan "consola" una bimba di sei anni

Gli islamici vogliono uccidere Calderoli!
una fatwa dalla turchia

Vogliono uccidere Calderoli!

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Grimoldi: "Catastrofe umanitaria per colpa di Erdogan"
"L’Occidente lo fermi prima che sia troppo tardi"

Grimoldi: "Catastrofe umanitaria per colpa di Erdogan"

Erdogan cestina la lettera di Trump
(non) c'è posta per te

Erdogan cestina la lettera di Trump


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU