LE PIÙ RECENTI MAM ITALIANE

Alieni, serpenti o pantere fantasma?

Nell'Italia del secolo scorso si avvistavano nelle campagne strane creature che sbravano gli animali. Folklore o presenze aliene male interpretate?

0
Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni

Alfredo Lissoni è insegnante di religione e scrittore, socio del Centro Ufologico Nazionale, si occupa da molti anni di ufologia; milanese, già collaboratore del Nuovo Giornale di Bergamo, ha al suo attivo diverse collaborazioni per le principali riviste del settore: Notiziario UFO, Dossier Alieni, Giornale dei misteri, X-files, UFO dossier X, UFO Notiziario del CUN, Oltre la conoscenza, Oltre l'ignoto. Autore di programmi radiotelevisivi e consulente esterno per trasmissioni Mediaset, spesso in TV, ha realizzato diverse opere multimediali per Peruzzo; autore dell'enciclopedia Misteri e verità, ha altresì gestito un videotel ufologico ed è autore di 24 libri sugli UFO.

Alieni, serpenti opantere fantasma?

Qui di seguito una breve panoramica delle più note mutilazioni nostrane. Fra parentesi, la spiegazione che, di volta in volta, è stata fornita dalle autorità o dai giornali. Si noti il picco di mutilazioni tra la fine del 1997 e la fine del 1998.

Giugno 1996. Pecore e daini massacrati “da un lupo o da una pantera”. Le carcasse verranno ritrovate sparse in un’ampia zona tra Foligno e Perugia.
Dicembre 1997. S.Rossore (PI). 7 cavalli mutilati in due anni. Gli ufologi indagano e la colpa viene data a “satanisti”.
Gennaio 1998. Apiro (MC). 5 pecore sgozzate sui monti sibillini (lupi).
Gennaio 1998 - agosto 1999. Castiglioncello e basso livornese. Animali uccisi da una “pantera nera”.
Primavera 1998. Un cacciatore riferisce di avere trovato, in tre occasioni differenti tra il 1990 ed il 1997, altrettanti cinghiali insolitamente sbudellati nei boschi di Acquasanta di Genova. La prima volta i cani si tennero alla larga dal cinghiale morto, l’ultima il cacciatore notò con sorpresa l’assoluta mancanza di tracce attorno al corpo dell’animale. Il Centro Ufologico Nazionale registrò nella primavera del 1998, nella stessa area, “diverse uccisioni di animali da cortile, proseguite per mesi”, in corrispondenza con l’apparizione di un “uovo volante” sopra Alassio (GE) il 15-5-98, evento che produsse l’abbaiare furioso dei cani della zona ed un black out elettrico.
Giugno 1998. Fatte a pezzi 5 pecore a Nolette e 7 a Canneto (SP). Un’altra pecora viene trovata mutilata in novembre a Fivizzano. Si dà la colpa a “cani randagi”.
Ottobre 1998. Animali sbranati sull’appennino pesarese: 100 pecore, 9 vitelli, 11 puledri. “Le uccisioni sono state eseguite con una modalità molto strana”, commentarono i veterinari dell’ASL. “Un vitello aveva un morso sulla groppa che andava da una parte all’altra, due bestie di due quintali sono state trascinate per trenta metri”. Versione ufficiale, lupi o una pantera.
Ottobre 1998. Casola (SP). Spariscono 33 galline da un pollaio. Nel novembre dell’anno prima, a S.Olcese di Genova, era stata la volta di 85 ovini. Inutili le ricerche dei carabinieri. Non fu individuato nessun ladro.
Aprile 1999. Strage di pecore a Cortina (orso).
Gennaio 2000. Colline torinesi. Mattanza di cinghiali (pantera).
Marzo 2001. “Allarme pantera” a Tivoli (RM).

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU