Nella morsa della crisi

Boom di badanti italiane. Com'era la storia dei "lavori che gli italiani non fanno"?

Le connazionali sono aumentate del 13% in un anno, mentre le straniere sono diminuite. Anmil: "La carenza di posti di lavoro più attrattivi spinge ad avvicinarsi a impieghi che fino a pochi anni fa venivano snobbati”

Redazione
Boom di badanti italiane. Com'era la storia dei "lavori che gli italiani non fanno"?

Foto generica da internet

I fautori dell’invasione ci spiegano che “ci sono lavori che gli italiani non vogliono fare” e che dunque è necessario importare manodopera straniera da sfruttare in nero o a basso costo. Leggenda metropolitana smentita dall’evidenza che tantissimi italiani sarebbero disposti a fare qualsiasi lavoro, purchè in regola e degnamente retribuito. Tant’è che le badanti italiane sono aumentate del 13% in un anno, mentre quelle straniere sono diminuite, secondo le statistiche fornite dall’Anmil relative al 2015.

In crescita anche il dato relativo alle colf italiane (+0,3), in controtendenza rispetto alla diminuzione delle colf asiatiche e nordafricane (-13,6% e -13,2%). Solo il 60% delle collaboratrici domestiche risulterebbe in regola, mentre il 40% è composto da clandestine o lavoratrici in nero. Le domestiche regolari sono quasi 800.000. La conclusione dell’associazione è eloquente: “Sembra dunque che gli italiani, ma soprattutto le italiane, nella morsa della crisi e della carenza di posti di lavoro più attrattivi, stiano tornando ad avvicinarsi a quei lavori che, fino a pochi anni fa, venivano praticamente snobbati”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Librandi shock: "Il futuro è l'Africa. Sardone pulirai i bagni degli africani"
sinistra muta. pensate se l'avessero detto a una compagna...

Librandi shock: "Il futuro è l'Africa. Sardone pulirai i bagni degli africani"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU