Fermato un africano

Blitz della Squadra mobile a Feltre nei locali occupati dagli stranieri

Alcune ore prima una signora aveva denunciato di aver assistito ad un presunto spaccio di droga all'interno del Parco della Rimembranza operato da un africano giunto in bicicletta

Fabio Cantarella
Blitz della Squadra mobile a Feltre nei locali occupati dagli stranieri

Blitz a Feltre degli agenti della Squadra mobile della Questura a caccia, probabilmente, di stupefacenti tra gli appartamenti e le cantine occupate da diversi africani. La presenza delle unità cinofile, e non solo, lascia intendere che le forze dell'ordine fossero alla ricerca di droga. 

Nulla è ancora trapelato dalle indagini, ma è certo che gli inquirenti dopo le accurate perquisizioni hanno operato almeno un fermo a carico di soggetto extracomunitario. 

Nel mirino, quindi, alcuni africani seguiti dalla cooperativa Dumia, i cui responsabili sono subito giunti sul posto per collaborare con le forze dell’ordine.

L'operazione di polizia, che ha impegnato quattro pattuglie e almeno dodici uomini, è stata compiuta nelle prime ore del mattino. Ci sarebbero anche dei testimoni con una signora che sui social poche ore prima avrebbe postato di aver assistito ad uno scambio di droga tra un ragazzo di colore arrivato al Parco della Rimembranza in bicicletta e due altri giovani che lo stavano aspettando. Episodio denunciato ai carabinieri di Feltre.

Una nuova scossa per l'accoglienza cittadina, già finita nell'occhio del ciclone per l’episodio dell’altro giorno al Pasquer, allorché alcuni ospiti nigeriani si sono resi protagonisti di un episodio poco edificante gettando in terra la spesa da poco consegnata da un operatore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU