la riflessione politica

Terremoto, nonostante le sanzioni la Russia ci tende la mano. E l'Europa?

Mentre l'UE bacchetta Renzi sui fondi europei da destinare alla ricostruzione del dopo terremoto, stanziando solamente 600 milioni di fronte ai 3,4 miliardi di euro richiesti, la Russia si è invece detta disponibile a dare all'Italia il massimo aiuto

Andrea Tabacchini
Terremoto, nonostante le sanzioni la Russia ci tende la mano. E l'Europa?

Foto ANSA

Durante una telefonata fra il nostro premier e Vladimir Putin nelle ore immediatamente successive al sisma del 30 ottobre, il presidente russo ha espresso infatti sia la sua solidarietà verso il popolo italiano sia la volontà di fornire l'assistenza necessaria. A riportarlo è l'ufficio stampa del Cremlino, che sottolinea come la Russia si stia già attivando per fornire supporto e aiuti alle zone terremotate del Centro Italia.

Questo nonostante le sanzioni economiche imposte alla Russia dall'Unione Europea, Italia compresa, e nonostante il recente invio di truppe italiane in Lettonia voluto dal governo Renzi. La Federazione Russa dimostra quindi grande sensibilità e disponibilità, ignorando di fatto la crisi diplomatica che la vede contrapposta ai Paesi dell'UE.

Unione Europea che invece non dimostra la minima collaborazione, con Bruxelles che rifiuta apertamente le richieste di aiuto da parte del nostro governo. Il premier Renzi ha infatti chiesto all'Europa maggiore flessibilità sul bilancio, per permetterci di spendere parte dei nostri soldi per la ricostruzione. La richiesta è stata tuttavia rispedita al mittente; evidentemente a Bruxelles interessa di più un'Italia che paga il debito con puntualità piuttosto che un'Italia ricostruita.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"

Facebook come Renzi: censura l'arte classica italiana
da bollino rosso la mostra di sgarbi

Facebook come Renzi: censura l'arte classica italiana


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU