la presidenta fa la populista

Immigrati, adesso lo dice anche la Boldrini: "Aiutiamoli a casa loro"

Cambio di rotta dei buonisti dopo l'ennesima tragedia del mare. Con il sospetto che fra qualche giorno muteranno nuovamente idea e torneranno a chiedere frontiere aperte

Redazione
Immigrati, adesso lo dice anche la Boldrini: "Aiutiamoli a casa loro"

"È illusorio o cinico pensare che l'Europa possa risolvere il problema degli sbarchi delegandone la soluzione ai paesi nordafricani. Il flusso non si arresterà fin quando il problema non sarà risolto all'origine, creando condizioni di vita dignitose e sicure nei paesi dai quali si continua a fuggire". Lo ha detto domenica la presidente della Camera Laura Boldrini commentando la tragedia di migranti a Salerno.


La vicenda cui fa riferimento la presidenta riguarda l'ennesimo sbarco di migranti a Salerno, a bordo della nave spagnola Cantabria giunta al molo 3 gennaio con ben 26 cadaveri di donne su circa 400 migranti. Le vittime potrebbero essere decedute per annegamento.


Una tragedia che smentisce la balla alfaniana del "salviamo vite in mare" e che conferma quanto da sempre sostenuto dai populisti, che il modo migliore per impedire queste tragedie è evitare la partenza dei "taxi del mare", aiutando per inciso gli immigrati a casa loro. La Lega lo dice da trent'anni. Adesso - ma solo sino a quando non sarà passato il pathos emotivo per la tragedia - si dice concorde anche qualche buonista nostrano.


Critico il leader leghista Matteo Salvini: "Una nave con 400 immigrati (e 26 morti) è arrivata in queste ore Salerno. Ma gli sbarchi non erano finiti? Quanti altri morti, e quanti altri miliardi sprecati, bisogna contare prima che il governo torni a difendere i confini? Altro sangue sulla coscienza (sporca) dei buonisti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU