caso orlandi

Ossa nella Nunziatura, "resti non degradati"

Ma gli esami condotti finora non consentono di confermare che si tratti di una donna. Sono comunque due persone differenti

Redazione
Ossa nella Nunziatura, "resti non degradati"

Foto ANSA

Per avere qualche certezza bisognerà aspettare ancora, forse anche meno di una settimana. Ma dai primi esami della Polizia Scientifica sui resti umani trovati in una depandance della Nunziatura apostolica a Roma, qualche elemento di novità è emerso: le ossa non sarebbero in pessime condizioni e, dunque, dovrebbe essere possibile estrarre la matrice del Dna e compararlo con quello dei familiari di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori.

La conferma arriva dal professor Giovanni Arcudi, direttore di Medicina Legale dell'Università di Roma Tor Vergata e perito nominato dal Vaticano, che assieme al dirigente medico della Polizia Enza Livieri ha cominciato ad esaminare i resti. Gli esami condotti finora non consentono di confermare che si tratti di una donna.

Quello che invece sembrerebbe più chiaro è che i frammenti trovati sotto il pavimento della Nunziatura apparterebbero ad almeno 2 persone: il mucchietto di ossa recuperate in un altro punto rispetto allo scheletro sembrerebbero più vecchie.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Fotonotizia / Il Pd s'improvvisa ecologista, la Rete lo sfotte
dopo la gaffe sull'anidride carbonica e il cobalto...

Fotonotizia / Il Pd s'improvvisa ecologista, la Rete lo sfotte

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU