Inquietante rivelazione

Strage di Nizza, l'attentatore era spesso in Italia "per portare cibo ai migranti siriani"

Uno dei complici rivela che si recava regolarmente nel nostro Paese "con degli uomini barbuti, radicalizzati". Nel 2015 era stato controllato a Ventimiglia

Redazione
Strage di Nizza, l'attentatore era spesso in Italia "per portare cibo ai migranti siriani"

Il camion guidato dal terrorista. Foto ANSA

L'autore dell'attentato del 14 luglio a Nizza, Mohamed Lahouaiej Bouhlel, "si recava regolarmente in Italia con degli uomini barbuti, radicalizzati, per portare del cibo ai migranti siriani": è quanto ha riferito agli inquirenti uno dei suoi presunti complici, secondo quanto rivelato giovedì 6 ottobre da BFM-TV. Tra l'altro il 5 agosto 2015, a poco meno di un anno dall'attacco sulla Promenade des Anglais, Bouhlel venne "controllato al confine di Ventimiglia mentre si trovava a bordo di un'auto con tre uomini di cui uno era noto ai servizi di intelligence per un dossier legato alla filiera siriana".

Un altro elemento che interessa la polizia francese è un misterioso Sms inviato dal terrorista alla compagna il 4 febbraio 2015: "Tuo fratello Ibrahim è Siria jihad". Potrebbe voler dire che aveva dei familiari, degli amici tra i ranghi dei jihadisti, ma indagini sono in corso per chiarire questo punto, dice BFM-TV, confermando - come già ampiamente detto la scorsa estate - che il tunisino non si è radicalizzato nel giro di poche settimane ma gravitava negli ambienti legati all'Islam radicale da almeno un anno.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU