SCAVALCATI I MIGRANTI

"Prima i nostri". E il sindaco di Perugia fa assegnare le case agli italiani

Con l'inserimento di una particolare clausola, Andrea Romizi ha favorito i perugini nell'assegnazione delle case, a scapito degli stranieri. Proteste contro il primo cittadino da parte della Cgil

Francesco Vozza
"Prima i nostri". E il sindaco di Perugia fa assegnare le case agli italiani

Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, ha trovato un modo per favorire gli italiani nelle graduatorie per l'assegnazione delle case: con una clausola che prevede 3 punti in più per tutti coloro che risiedono in città da almeno 15 anni, il primo cittadino ha permesso a molti perugini di schizzare avanti ai migranti. Quest'ultimi sono solitamente favoriti nelle assegnazioni per il notevole numero di figli e per il reddito bassissimo. Ma con Romizi, stavolta, la musica è cambiata.

La trovata del sindaco non è ovviamente piaciuta alla Cgil che, per bocca di Rosario Iannoni e Cristina Piastrelli, ha attaccato Romizi: "Non si capisce come un lungo periodo di residenza possa rappresentare un disagio. Si tratta piuttosto di un escamotage per escludere in maniera arbitraria molti immigrati. A fronte di questo 'pasticcio', che potrebbe dare luogo anche a una serie di ricorsi in sede giudiziaria, il Sunia Cgil chiede l’immediata apertura di un confronto per cercare soluzioni tampone che possano limitare i danni e garantire l’accesso alla casa a chi ne ha veramente diritto.". Dichiarazioni che, però, non hanno fatto cambiare idea al primo cittadino. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU