arrivi a gogò

Il sindaco di Bronte sfida Crocetta: "Basta immigrati!"

"Non accettiamo il comportamento arrogante della Regione che senza ascoltarci ha deciso di imperio di autorizzare nella nostra cittadina un centro è di primissima accoglienza"

Redazione
Il sindaco di Bronte sfida Crocetta: "Basta immigrati!"

Il sindaco di Bronte Graziano Calanna

Va avanti il sindaco di Bronte (CT) Graziano Calanna contro la decisione della Regione siciliana di concedere alla "Cooperativa sociale Freedom" di Siracusa l'autorizzazione ad ospitare 59 minori non accompagnati nella struttura di primissima accoglienza realizzata nell'ex Hotel Parco dell'Etna. Una protesta che replica quella esplosa in alcuni centri del Messinese alcune settimane fa.

Dopo aver chiesto un incontro al Prefetto di Catania, il primo cittadino (eletto con una "Lista Crocetta" sostenuta dal PD) ha convocato oggi la stampa in Comune per lanciare una petizione popolare che fa appello al "famoso, ma a quanto pare non efficace", protocollo Anci-Viminale, che impedirebbe che in una città di 19.000 abitanti come Bronte arrivino più di 49 migranti. E stasera alle 19, assemblea in piazza Spedalieri, per discutere della spinosa questione, "un modo anche per capire la volontà della città cui tutti dobbiamo tenere conto".

"Io lo ribadirò sempre", dice Calanna; "nessuno dica che Bronte non ha dimostrato di essere  accogliente. Già ospita 50 migranti che consideriamo il numero massimo possibile. Pretendiamo quindi il rispetto dell'accordo Anci-Viminale. Non accettiamo il comportamento arrogante della Regione che senza ascoltarci ha deciso di imperio di autorizzare nella nostra cittadina un centro che ricordiamo è di primissima accoglienza. Ritengo sia surreale ed ipocrita pensare che l'accoglienza non debba avere limiti". 

Il primo cittadino non intende arretrare di un millimetro, perché "così facendo - avverte - domani potrebbero arrivare anche 200 migranti. Non biasimiamo gli imprenditori che hanno fatto il loro mestiere, accusiamo la Regione che ha deciso senza sentirci. Lo considero un atto di prepotenza nei
confronti della nostra Comunità, che si era già espressa in senso contrario all'arrivo di altri migranti. Per questo ho deciso di promuovere una petizione popolare". 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni
e meno male che son buonisti...

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Maccheròn fa il prepotente: "Populisti come lebbra"
Kurz: "Siamo di fronte ad una catastrofe migratoria"
Le parole del Cancelliere austriaco

Kurz: "Siamo di fronte ad una catastrofe migratoria"

Il pm Zuccaro: "Sugli immigrati le Ong sbagliano"
"si affida porta ingresso Ue a trafficanti"

Il pm Zuccaro: "Sugli immigrati le Ong sbagliano"

Fedriga: "Abolire la protezione umanitaria"
"esiste solo in Italia ed è discrezionale"

Fedriga: "Abolire la protezione umanitaria"

Trump: "Basta aiuti ai Paesi che ci spediscono immigrati"
Non abuseranno più degli Stati Uniti

Trump: "Basta aiuti ai Paesi che ci spediscono immigrati"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU