Dalla Corte d'Assise d'Appello di Alessandria

Foreign fighter italiana: rinviata a giudizio

Lara Bombonati,ventiseienne italiana, è accusata di associazione con finalità di terrorismo ed era stata arrestata nel giugno 2017 in Piemonte

Ismaele Rognoni
Terrorismo islamico, una foreign fighter italiana è stata arrestata in Piemonte

È stata rinviata a giudizio, il 26 novembre davanti alla Corte d'Assise d'Appello di Alessandria, Lara Bombonati, la foreign fighter italiana di 26 anni accusata di associazione con finalità di terrorismo arrestata nel giugno 2017 in Piemonte. Questa mattina, durante l'udienza preliminare, il gip ha respinto la richiesta di rito abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica, avanzata dalla difesa, ritenendola non compatibile con il rito alternativo.

"La perizia è indispensabile per accertare lo stato clinico della mia assistita all'epoca dei fatti - spiega il difensore della Bombonati, l'avvocato Lorenzo Repetti - La consulenza del pm Antonio Rinaudo riconosce alla ragazza dei disturbi di personalità che però non incidono sulla sua capacità di intendere e di volere. La nostra consulenza è di parere esattamente opposto". La donna, secondo l'accusa, faceva la staffetta tra La Siria e la Turchia per conto delle milizie jihadiste.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”
Dopo il boicottaggio dei “neo-comunisti” a Pordenone…

Stasera tutto esaurito a Parma per “Red Land - Rosso Istria”

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese
Tra i fermati uno studente modello. Sigilli anche a un centro sociale

Racket delle case occupate, nove arresti a Milano. Zecche rosse comprese


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU