Rivolta in provincia di Cagliari

E alla fine a ribellarsi furono gli italiani

Gli abitanti di Burcei devastano l'immobile privato che avrebbe dovuto ospitare degli immigrati mandati dalla Prefettura

Ismaele Rognoni
Finalmente gli italiani si ribellano

Foto ANSA

Era prevedibile che, a furia di tirare la corda, questa si spezzasse. E così qualcuno ha alzato la testa e si è fermamente opposto ai diktat del governo e del Ministro Alfano che vuole praticamente obbligare ogni Comune italiano ad ospitare e ad accollarsi il mantenimento di una parte delle centinaia di migliaia di clandestini approdati nel nostro paese. In Sardegna hanno detto "no".

In provincia di Cagliari, nella città di Burcei composta da 2800 abitanti e 254 immigrati, la Prefettura aveva deciso di inviare 25 stranieri nell'immobile di un privato che aveva dato la disponibilità ad accogliersi e, naturalmente, ad ottenere i famosi 35€ al giorno per ogni "risorsa" boldriniana presente. Gli abitanti sardi si sono letteralmente ribellati all'arrivo di questi richiedenti asilo ritenendo che il loro approdo potesse danneggiare l'economia cittadina.


Pertanto, si sono radunati in piazza e si sono diretti presso lo stabile, entrandovi all'interno e devastandolo. Bagni, porte, finestre, arredi, tutto è stato distrutto mentre la scritta "pezzo di m...." aleggia sulla grigia saracinesca dell'immobile. Se questo non fosse solo un caso isolato? Forse gli italiani si sono stufati di questa intollerabile situazione e hanno deciso di reagire così?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota
Comizio annullato per mancanza di pubblico

Flop grillino: Di Maio convoca i suoi, ma la piazza resta vuota

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Lecco, gang magrebina assalta i treni
siamo tornati al far west

Lecco, gang magrebina assalta i treni

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU