LA MINISTRA SOTTO ACCUSA

Festa dell'Unità, dura contestazione contro la Boschi

La fedelissima di Renzi ha preso parte alla Festa dell'Unità di Milano per parlare del referendum costituzionale e delle ragioni del SI, ma è stata duramente contestata da alcuni sostenitori del NO

Francesco Vozza
Festa dell'Unità, dura contestazione contro la Boschi

Maria Elena Boschi è stata duramente contestata alla Festa dell'Unità di Milano. La Ministra stava prendendo parte all'incontro pubblico "Basta un sì, cambiamo l'Italia" per spiegare le ragioni di chi sostiene la riforma costituzionale del governo. All'improvviso, però, una ventina di persone ha iniziato pesantemente a contestarla, distribuendo dei volantini in favore del NO ed aprendo uno striscione. La Boschi non si è scomposta più di tanto ed ha risposto ai suoi oppositori così: "A me fa piacere che siate venuti. Noi non chiudiamo le porte a nessuno. Noi andiamo avanti con il nostro lavoro, noi siamo molto contenti che ci sia la possibilità di un confronto. Se le ragioni del no saranno più forti, vinceranno loro. Se le ragioni del sì saranno più forti, vinceremo noi".


Quelli della Ministra sono stati, però, toni molto diversi da quelli usati in precedenza dagli esponenti del governo Renzi: inizialmente, infatti, gli uomini vicini al premier avevano presentato l'appuntamento del referendum come l'ultima speranza per l'Italia (nel caso di vittoria del SI, ovviamente). Le cose, invece, oggi sembrerebbero molto cambiate e persino con i contestatori la Boschi si è dimostrata conciliante... Sarà la paura di perdere?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi
salvati, han ringraziato a pugni

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi
la ex pornostar annuncia ricorso

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi

LeU sogna un'Italia diversa: invasa dai clandestini
Depositata un'interrogazione al Governo

LeU sogna un'Italia diversa: invasa dai clandestini

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi
la ex pornostar annuncia ricorso

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU