il retroscena inquietante

Coronavirus, Salvini: "Il Governo non può più tacere"

"Da Roma inviarono l'esercito per blindare Nembro e Alzano Lombardo, ma poi Palazzo Chigi decise altrimenti"

Redazione
Coronavirus, Salvini: "Il Governo non può più tacere"

"Più passa il tempo e più emergono dettagli inquietanti sull'azione del governo: è ormai appurato che il Comitato tecnico scientifico avesse suggerito di chiudere con delle zone rosse anche i comuni della Bergamasca, tanto che da Roma inviarono l'esercito per blindare Nembro e Alzano Lombardo, ma poi Palazzo Chigi decise altrimenti, peraltro ignorando un altro suggerimento degli esperti ovvero una chiusura meno rigida in alcune aree del Paese anziché il lockdown totale. Gli ultimi verbali desecretati svelano una serie di errori e raccontano i furibondi litigi tra gli esperti e il commissario Domenico Arcuri, che nonostante i troppi ritardi e svarioni è stato scelto per affrontare il tema della riapertura delle scuole affiancando un ministro palesemente inadeguato come Lucia Azzolina". Lo scrive il leader della Lega Matteo Salvini in una lettera al Corriere della sera.

"Il governo -continua- non può più tacere: chiederemo di riferire in Parlamento. Visto che l'esecutivo aveva uno studio riservato sugli effetti del virus, perché non ha condiviso l'informazione con altri interlocutori istituzionali? Perché non ha reperito subito mascherine, camici e respiratori, ma anzi ne ha spedite tonnellate in Cina? Perché ha ignorato i suggerimenti del Cts sulle zone rosse? Perché, il 21 febbraio, il premier dichiarava 'è tutto sotto controllo'? È molto singolare, direttore, che chi ha preteso di occupare la scena mediatica dell'emergenza a reti e social unificati in modalità Grande Fratello - anche per sferrare inaccettabili attacchi all'opposizione - ora scelga il silenzio assoluto. La fuga. L'ambiguità".

"Come centrodestra -rimarca Salvini- stiamo ancora aspettando che il governo ci coinvolga come auspicato anche dal capo dello Stato e come garantito dallo stesso premier per confrontarci sulle soluzioni ai tanti problemi del Paese. Ora le priorità sono il lavoro, l'economia, la scuola, la difesa dei confini. Ma c'è anche una richiesta di verità e trasparenza che ha bisogno di risposte. Il governo e la maggioranza, invece, sono preoccupati dalla legge elettorale e sono terrorizzati dal risultato delle elezioni regionali".

"In questo senso, è semplicemente sbalorditiva la posizione del segretario del Pd Nicola Zingaretti: è ossessionato da poltrone, equilibri di governo e sistema di voto nel disperato tentativo di restare aggrappato al potere. Il governo deve spiegare, davanti al Parlamento e a tutto il Paese, perché ha taciuto i rischi del virus e ha affrontato l'emergenza con drammatica superficialità. Lo deve agli italiani, a chi ha sofferto, a chi non c'è più, alle loro famiglie", conclude.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Processo a Salvini, Porro: "Pd e M5S si vergognino"
"l'accusa chiede l'archiviazione"

Processo a Salvini, Porro: "Pd e M5S si vergognino"

Immigrati, l'Ue che l'ha messa in saccoccia
alla fine li ha lasciati tutti a noi

Immigrati, l'Ue che l'ha messa in saccoccia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU