Migrante con meningite

Sbarcato a Catania il 30 luglio, ricoverato a Cremona per meningite batterica il 2 agosto

Protestano i sindacati di Polizia esternando viva preoccupazione per i ritardi nella comunicazione e per i soggetti nel frattempo entrati a contatto col migrante

Fabio Cantarella
Sbarcato a Catania il 30 luglio, ricoverato a Cremona per meningite batterica il 2 agosto

Uno dei circa 600 migranti sbarcati a Catania lo scorso 30 luglio si trova ricoverato a Cremona perché affetto da meningite batterica. A rivelarlo due note rivolte al questore di Catania dal Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) e dal Sindacato Italiano Unitario Lavoratori di Polizia (SIULP) che esprimono timore per l’incolumità degli agenti coinvolti nelle operazioni di sbarco e dei cittadini che possano essere venuti a contatto con uno dei migranti impegnati nella traversata assieme all’extracomunitario affetto da meningite.

Nella sua nota il SIULP punta il dito contro la “tardiva comunicazione fatta dalla Questura, nella quale si allega una nota dell’ASP Catania che indica "quali siano i soggetti da considerarsi a rischio infezione…”. Il SIULP chiede quindi al questore che vengano sospesi “gli sbarchi di immigrati su Catania sino a quando non si troveranno locali idonei per svolgere le operazioni inerenti l’identificazione e il fotosegnalamento…”.

Il segretario provinciale del SAP, Giuseppe Coco, lamenta i ritardi nella comunicazione agli agenti coinvolti nelle operazioni di sbarco: “Il malato è sbarcato il 30 luglio, la malattia diagnosticata il 2 agosto, gli agenti avvisati solo nel pomeriggio del 4 agosto", attacca Giuseppe Coco, "ma nel frattempo che rischi si sono corsi? La profilassi antibiotica", chiede nella nota del SAP Giuseppe Coco, "deve estendersi anche ai conviventi degli agenti coinvolti? E ai colleghi a stretto contatto con gli agenti impegnati nello sbarco? Gli antibiotici sono già disponibili?”.

Tutti interrogativi che mostrano la preoccupazione e l’assoluto disagio tra gli agenti stremati perché ormai quotidianamente impegnati nelle operazioni di identificazione e fotosegnalamento dei migranti sbarcati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU