ENERGIA, quanto ci costi...

Per gli italiani, bollette della luce tra le più care d'Europa

Due terzi delle imposte sui consumi di energia elettrica se ne vanno in tasse

Alex Bazzaro
Foto ANSA

Bolletta Enel

Le bollette dell'elettricità italiane, sia per le imprese che per le famiglie, sono tra le più care d'Europa, rispettivamente la prima e la terza più salate, con un gravame iniquo di quasi i due terzi non rappresentato dal costo dell'energia in sé ma da imposte, oneri di sistema e accesso alla rete, che continuano a gravare sulle spalle dei consumatori, con oneri ingiusti imposti perfino dall’Iva sulle accise. È quanto emerge dal rapporto della Commissione europea sui prezzi dell’energia, che identifica per l’intera Ue un trend di aumento dei prezzi al dettaglio per le famiglie (+3,2% ogni anno tra 2008 e 2015) nonostante un calo di quelli all’ingrosso, dovuto appunto, come nel caso italiano, non a un aumento della componente energetica (calata del 15%) ma di quella di tasse e tributi (salita da 28% a 38%) e, in parte, di quella per la rete (+3,3% l’anno).

Per l’Italia, sul costo dell’elettricità per le famiglie pari complessivamente a quasi 250 euro per megawattora, il costo dell’energia è 100, mentre i restanti circa 150 euro sono costituiti per un terzo (50 euro) dai costi di rete, e per due terzi (quasi 100 euro) da tasse e Iva (circa 50 euro), rinnovabili e cogenerazione (altri 50). A pagare di più delle famiglie italiane, solo quelle danesi (oltre 300 euro/kilowattora) e tedesche (quasi 300). I nuclei familiari italiani a basso reddito, però, sebbene si trovi proporzionalmente a pagare più del doppio di quelli ad alto reddito (7,1% contro 3,2%), sono ancora tra i più fortunati d’Europa (al nono posto per impatto più basso) in quanto la media Ue è dell’8,6% (contro il 4,3% per i più ricchi).

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"
"A Dio quel che è di Dio, a Cesare quel che è di Cesare"

Papa Francesco: "Sì allo Ius Soli". Salvini: "Lo applichi in Vaticano, se vuole"

La bufala delle pensioni pagateci dagli immigrati
Quei Boeri indigesti per l'Italia...

La bufala delle pensioni pagate dagli immigrati


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU