La tragedia del Chapecoense

Disastro aereo in Colombia: arrestati direttore e dipendenti della compagnia

L'accusa contro di loro è quella di negligenza che, ha precisato il procuratore generale boliviano Ramiro Guerrero, potrebbe trasformarsi in omicidio colposo

Redazione
Disastro aereo in Colombia: arrestati direttore e dipendenti della compagnia Lamia

Il luogo dello schianto. Foto ANSA

Arrestati in Bolivia, in connessione alla tragedia aerea dello scorso 28 novembre, il direttore generale Gustavo Vargas e i tre dipendenti della compagnia charter Lamia alla quale apparteneva l'aereo precipitato in Colombia, l'unico aereo della sua flotta, con a bordo 71 persone, la squadra di calcio brasiliana del Chapecoense e i giornalisti che seguivano la finale della Copa sudamericana. Come ha reso noto mercoledì il procuratore che indaga sul caso, Ivan Quintanilla, l'accusa formulata è quella di negligenza che, ha precisato il procuratore generale boliviano Ramiro Guerrero, potrebbe trasformarsi in omicidio colposo.

Sono sei in totale le persone indagate, fra le quali il controllore di volo Celia Castedo che nel frattempo ha lasciato la Bolivia per il Brasile e che sostiene di aver insistito per il cambiamento del piano di volo dell'aereo per includere uno stop per il rifornimento di carburante. L'aereo era decollato da Santa Cruz de Sierra, nel nord della Bolivia, dove ha sede la Lamia, ed era diretto a Medellin, in Colombia, ma era rimasto senza carburante e si era schiantato nelle montagne intorno a Medellin. Un figlio di Vargas era stato direttore dell'autorità boliviana da cui dipende la concessione delle licenze di volo per le compagnie aeree.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU