CHI NON ANDRà VIA SARà ARRESTATO

Israele, Netanyahu espelle 38mila immigrati

Eritrei e sudanesi hanno tempo per andarsene fino alla fine marzo. Ad ognuno di loro saranno forniti un biglietto aereo e 2.900 euro in contanti...

Fabio Cantarella
Israele. Immigrazione, Benjamin Netanyahu espelle 38mila eritrei e sudanesi

Il premier di Israele, Benjamin Netanyahu

Pure Israele ha deciso di adottare misure dure contro l'immigrazione incontrollata e così il governo guidato dal premier Benjamin Netanyahu, ha dato il via all'espulsione di 38mila migranti entrati illegalmente in Israele. Secondo quanto reso noto dallo stesso premier "hanno fino alla fine marzo per andarsene e ad ognuno di loro saranno forniti un biglietto aereo e 3.500 dollari (2.900 euro) in contanti. Chi resterà oltre tale scadenza sarà arrestato". Si tratta di persone provenienti principalmente da Eritrea e Sudan. 

Sarà davvero difficile strumentalizzare la decisione del governo israeliano, popolo vittima del razzismo per eccellenza, in passato peraltro protagonista del salvataggio dei falascià, etiopi di religione ebraica in 90.0000 evacuati dal Sudan fino al 1991 con diversi operazioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire
"non si può stare col capo coperto"

Bologna, col velo in tribunale. Il giudice la fa uscire


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU