sbarco "galeotto"

Filmato col cellulare, scafista naviga dritto al processo

Il Caronte pakistano arrestato grazie alle riprese di un clandestino tecnologico

Redazione
Filmato col cellulare, scafista naviga dritto al processo

Foto ANSA

Raramente vengono arrestati. Camuffamenti, trucchi e stratagemmi permettono ai trafficanti di uomini di cavarsela sempre, o quasi. O meglio, di venir rilasciati subito dopo il fermo per prove insufficienti o deboli a loro carico, e testimonianze inesistenti.

Generalmente usano il trucco del cambio al timone della barca, o dei guanti per non lasciare impronte. A volte si travestono altre si fingono immigrati. Questa volta a Khalid Muhammad, 26enne di origine pakistana, non è andata come aveva previsto.

Aveva cercato di mimetizzarsi nel gruppo composto da 29 clandestini, tra cui due donne e sei minorenni, approdati nel Capo di Leuca a Marina Serra la sera del 5 maggio 2015, ma è stato arrestato poi alle porte di Lecce, dai militari dell'Arma della compagnia di Tricase, con altre due persone, perché ritenuto uno degli scafisti responsabili dello sbarco, con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, aggravato dal numero degli immigrati.

Lo scafista, durante la traversata, ripetutamente si era scambiato al timone del peschereccio, e aveva usato anche i guanti per non lasciare impronte digitali sul timone o altra strumentazione, ma non si era accorto, che uno dei clandestini a bordo lo stava riprendendo col telefonino, immortalandolo come il Carote del mezzo.

Per merito dei filmati estratti dal cellullare, il pakistano è stato identificato e arrestato, e finirà, finalmente, sotto processo il prossimo ottobre.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi
salvati, han ringraziato a pugni

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU