Dracula in azione

Fisco oppressivo, Salvini: "Grazie a Renzi e al PD lo Stato ladro è ancor più ladro"

Dal primo luglio l'agenzia di riscossione potrà pignorare il conto corrente e mettere le mani sul vostro denaro in maniera più rapida ed efficiente, attraverso l'accesso alle banche dati. La "nuova" Equitalia viene rafforzata con ulteriori strumenti di oppressione fiscale

Redazione
Multe e cartelle non pagate, ora lo Stato ladro preleva i soldi direttamente dal conto

Foto ANSA

Pensavate che Equitalia fosse stata archiviata? Vi siete fidati delle fanfaronate di Renzi, che aveva promesso di sopprimerla prospettando modalità di riscossione più concilianti? Vi siete sbagliati. Equitalia è viva e vegeta a dispetto delle promesse renziane. Ha solo cambiato nome, ma è più spietata di prima. Perché dal primo luglio l'ente riscossore, in seguito alla "fusione" con l'Agenzia delle Entrate, potrà avere accesso diretto a tutte le banche dati, pignorando i conti correnti con maggior celerità ed "efficienza".

La "nuova" Equitalia viene di fatto rafforzata attraverso ulteriori strumenti di oppressione fiscale. Prima la società di riscossione poteva solo ricevere informazioni sul numero di conti corrente intestati al cittadino, mentre ora avendo accesso diretto alle banche dati del Fisco, in precedenza riservate all’Agenzia delle Entrate, potrà colpire in maniera ancor più devastante.

Sei un italiano colpito dalla crisi, impossibilitato a pagare perché strozzato dal Fisco, perché non ce la fai ad arrivare alla fine del mese, perché rischi di dover chiudere la tua piccola attività? Nessun problema, lo Stato appronta sistemi veloci e implacabili con l’obiettivo di massacrarti. Meno burocrazia e maggior efficienza, ma solo se c’è da mettere in ginocchio il comune cittadino. Per tutto il resto, per i servizi che riguardano il cittadino, l'Italia continuerà ad essere il regno delle lungaggini e delle sciatterie, non temete.

Matteo Salvini ha commentato così sulla sua pagina Facebook: "Grazie a Renzi e al PD dal primo luglio lo Stato ladro sarà ancora più ladro. Roba da matti. La loro ricetta è burocrazia zero e procedure veloci, ma solo quando c’è da massacrare i cittadini. La nostra è rivoluzione fiscale, tassa unica al 15% e si riparte!”. Intanto le associazioni dei consumatori promettono battaglia. Elio Lannutti dell’Adusbef: “Siamo soltanto al cospetto di un netto peggioramento delle garanzie dei contribuenti di fronte al Dracula del Fisco”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Caro Juncker ti scrivo…
Savona: soluzione alla crisi UE solo da revisione della politica monetaria e fiscale

Caro Juncker ti scrivo… (ma tu non mi rispondi)

Gualandris: “Il nostro sistema manageriale? Ancora fisso su regole vecchie"
intervista al vicepresidente di Fondazione Volandia

Gualandris: “Il nostro sistema manageriale? Ancora fisso su regole vecchie"

Vivendi auspica assemblea per febbraio
Gruppo francese ha chiesto sostituzione consiglieri

Vivendi auspica assemblea per febbraio

Assiom: "Spread sotto 200 se c'è un cambio di rotta"
Scenario sopra i 350 se conflitto totale con la Commissione

Assiom: "Spread sotto 200 se c'è un cambio di rotta"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU